it_IT Motori Blogo.it - Ultime notizie della sezione Motori Sun, 25 Feb 2018 00:03:38 +0000 Sun, 25 Feb 2018 00:03:38 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/motori 2004-2014 Blogo.it Mercedes Classe E All-Terrain Club House Thu, 21 Dec 2017 14:00:17 +0000 http://www.autoblog.it/post/902219/mercedes-classe-e-all-terrain-club-house-dedicata-ai-golfisti http://www.autoblog.it/post/902219/mercedes-classe-e-all-terrain-club-house-dedicata-ai-golfisti Alessandro Pinto Alessandro Pinto

Da anni Mercedes compare al fianco dei golfisti nei Mayor di golf, ed è proprio a loro che viene dedicata la Mercedes Classe E All-Terrain Club House, nata con la collaborazione di Ascanio Pacelli e Focaccia Group di Cervia, già protagonista nell’allestimento della Smart forfood.

La Mercedes E All-Terrain Club House si distingue per le dotazioni che la rendono una vera club house mobile, grazie all'allestimento creato ad arte da Focaccia Group. Tra le novità c'è la possibilità di interagire con i suoi equipaggiamenti tramite l'app Club House dedicata.

Queste le principali caratteristiche che la distinguono dalla Classe E All-Terrain standard: un piano scorrevole con comando remoto via app, studiato per ospitare le sacche da golf; due vani per mantenere in ordine e avere sempre a portata di mano abbigliamento e calzature per il green, con vano di asciugatura per indumenti.

C'è anche un supporto per palline, tee e alza pitch; un vano portasciugamani; luci a led integrate lungo il profilo del piano; vano portaombrelli; Cassetto a scomparsa con movimento automatizzato; Frigobar con apertura frontale a cassetto; Vano alloggiamento del tablet con supporto per consultazione e ricarica; Power bank per smartphone, pc e tablet.

Fa parte dell’allestimento l’App Club House dedicata, curata da Samsung, che consente il movimento automatico del piano di alloggio delle sacche e del cassetto a scomparsa. Con un clic è possibile muovere il piano dove alloggiano le sacche da golf, il cassetto a scomparsa e trasformare il tablet in uno specchio.

L’App propone anche la sezione Golf Club dedicata al circolo Terre dei Consoli di Monterosi. I golfisti possono in questo modo controllare la conformazione del terreno, visualizzare le buche del percorso e ottenere tutte le informazioni utili sul campo.

PROSEGUI LA LETTURA

Mercedes Classe E All-Terrain Club House é stato pubblicato su Autoblog.it alle 15:00 di Thursday 21 December 2017

]]>
0
Rai verso la rinuncia, Mondiale 2018 solo su Sky Thu, 21 Dec 2017 13:15:32 +0000 http://www.autoblog.it/post/902220/f1-in-tv-rai-verso-la-rinuncia-mondiale-2018-solo-su-sky http://www.autoblog.it/post/902220/f1-in-tv-rai-verso-la-rinuncia-mondiale-2018-solo-su-sky Fabio Cavagnera Fabio Cavagnera

Partenza Brasile 2017

Un brutto regalo di Natale arriva per una parte degli appassionati di Formula 1 italiani. Non c’è l’ufficialità, ma appare molto probabile la rinuncia della Rai al Mondiale 2018. Già nelle passate settimane si era parlato di una possibile riduzione dell’impegno, con sole quattro gare live e tutte le altre in differita, ma pare sia tramontata anche questa ipotesi, con un addio completo al circus.

Il motivo è legato alla decisione della tv di Stato di trattare i diritti della Champions League di calcio con Sky, dove ci saranno quattro squadre italiane dalla prossima stagione, oltre all’acquisizione dei diritti delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, già ufficializzata qualche giorno fa. Si vocifera anche dell’idea di Liberty Media della volontà di creare una propria piattaforma streaming, rendendo così meno appetibili per le televisioni l’acquisto dei diritti.

Ma resta una decisione che fa storcere il naso agli appassionati che non avranno quasi sicuramente il Mondiale in chiaro, proprio nell’anno in cui la Ferrari dovrebbe essere pronta per contendere il titolo alla Mercedes fino all’ultima gara. Se la rinuncia sarà ufficializzata (si parla di metà gennaio), la stagione si vedrà solamente su Sky, con l’ipotesi di qualche gara live su TV8 come per le moto.

PROSEGUI LA LETTURA

Rai verso la rinuncia, Mondiale 2018 solo su Sky é stato pubblicato su Autoblog.it alle 14:15 di Thursday 21 December 2017

]]>
0
Range Rover Evoque test sui dossi artificiali Thu, 21 Dec 2017 14:45:53 +0000 http://www.autoblog.it/post/902228/range-rover-evoque-contro-la-madre-di-tutti-i-dossi-artificiali http://www.autoblog.it/post/902228/range-rover-evoque-contro-la-madre-di-tutti-i-dossi-artificiali Peppe Croce Peppe Croce



Una volta era difficile vedere una Range Rover che non fosse sporca di fango e non avesse abbondante ghiaia e terra tra i tasselli dei copertoni. Oggi la Range Rover Evoque è il modello più apprezzato della gamma ed è talmente lontano dall'immaginario dell'off road che ne esiste persino una versione convertible per non passare inosservati mentre si guarda il panorama percorrendo le litoranee.


Ma questo non vuol dire che, sotto sotto, l'Evoque non abbia un cuore fuoristradista. Per dimostrarlo arriva questo video promozionale di Land Rover, che tramite l'uso del paradosso mette in luce le doti tecniche del suo SUV. Senza fango, senza terra, senza pietre ma con un dosso artificiale.

Un enorme dosso artificiale, il dosso artificiale più grande di sempre o, come lo chiamano loro, "la madre di tutti i dossi artificiali". E' stato piazzato a centro di strada, in Inghilterra, e se lo sono trovato davanti molti automobilisti a bordo dello loro auto "normali".

La maggior parte di loro ha preferito fare inversione e cambiare strada. Qualcuno ha tentato di aggirarlo salendo sul marciapiede, ma un solerte vigile urbano ha impedito la manovra. Qualcun altro ci ha lasciato mezzo paraurti anteriore. Nel frattempo qualche ciclista si è divertito e un paio di runner ne hanno approfittato per scaldare i quadricipiti femorali.

Poi è arrivato uno stuntman a bordo di una Evoque e, magia, ha scavalcato il dosso senza troppa fatica. Missione compiuta, ma con un particolare: il dosso l'ha tagliato in diagonale, scatenando i dubbi dei commentatori su YouTube.

Commentatori ai quali Land Rover si è sentita in dovere di rispondere: "Altri piloti hanno sfidato il dosso mentre stavamo girando, ma nessuno è riuscito a superarlo fino all'arrivo del pilota sulla Range Rover Evoque! Per quanto riguarda l'angolo di avvicinamento diagonale - sospettiamo che in parte sia dovuto alla voglia del pilota di 'mettersi in mostra' di fronte alla folla andando su tre ruote sopra il dosso, e in parte sia stato fatto per evitare il traffico e i veicoli parcheggiati sulla strada".

A dirla tutta il driver dell'Evoque non aveva un granché di traffico da evitare ma, secondo altri commentatori su YouTube, senza un differenziale autobloccante o elettronico un dosso del genere non si passa. Né in diagonale né attaccandolo frontalmente.

PROSEGUI LA LETTURA

Range Rover Evoque test sui dossi artificiali é stato pubblicato su Autoblog.it alle 15:45 di Thursday 21 December 2017

]]>
0
Mercedes Classe A ibrida o elettrica: prime fotospia Thu, 21 Dec 2017 11:45:21 +0000 http://www.autoblog.it/post/902202/mercedes-classe-a-ibrida-o-elettrica-prime-fotospia http://www.autoblog.it/post/902202/mercedes-classe-a-ibrida-o-elettrica-prime-fotospia Peppe Croce Peppe Croce



Che Mercedes abbia tra i suoi piani industriali una progressiva, ma massiccia, adozione di motorizzazioni elettrificate è noto ormai da tempo e ve lo abbiamo già raccontato. Che la prossima Classe A 2018 possa avere anche una versione ibrida o elettrica è quindi assai probabile, ma non ci sono dichiarazioni ufficiali dalla casa di Stoccarda.

Ora però arrivano in redazione delle fotografie che lasciano proprio pensare a una versione elettrificata della nuova Mercedes Classe A, anche se non è chiaro se si tratti di una Classe A elettrica o di una Classe A ibrida plug in. Dalle foto sembra una normale Classe A 2018, di quelle che vi abbiamo già mostrato in passato più o meno camuffate. Ma l'elettrico sta nei dettagli.


Dettagli come l'adesivo "Hybrid" sul parabrezza, ma non solo: c'è anche un vistoso segnale "Caution! High Voltage" appoggiato sul sedile posteriore. Questo muletto ha, inoltre, due sportellini del serbatoio: quello normale sulla fiancata sinistra, comune a tutte le Classe A, e uno aggiuntivo sulla fiancata destra che lascia pensare a un connettore per la ricarica elettrica.

Quindi tutti i dettagli portano a una Classe A ibrida plug in. Tranne uno, che lascia ipotizzare una versione full electric: non c'è scarico sotto il pianale dell'auto. O, almeno, non è visibile. Quindi o si tratta di una Classe A elettrica o la futura Classe A ibrida plug in avrà lo scarico coperto dal paraurti posteriore. Terza ipotesi: lo scarico c'è, ma trattandosi di un prototipo non molto avanzato è ancora molto corto e vicino ai collettori.

La nuova Classe A farà il suo debutto nel 2018. Questo muletto lascia pensare che non passerà molto tempo tra il lancio ufficiale del modello e l'introduzione in gamma di una versione elettrificata: ibrida plug in, elettrica o, perché no, entrambe le versioni.

PROSEGUI LA LETTURA

Mercedes Classe A ibrida o elettrica: prime fotospia é stato pubblicato su Autoblog.it alle 12:45 di Thursday 21 December 2017

]]>
0
SBK 2018, new look per Donington Park Thu, 21 Dec 2017 07:44:03 +0000 http://www.motoblog.it/post/901117/sbk-2018-new-look-per-donington-park http://www.motoblog.it/post/901117/sbk-2018-new-look-per-donington-park Gianluca Gianluca

Dopo il passaggio di proprietà durante l’inverno il circuito di Donington Park sarà sottoposto ad un'importante trasformazione con miglioramenti che saranno terminati in tempo per il round inglese del Mondiale Superbike, in programma a dal 25 al 27 maggio 2018. I lavori sono già iniziati e la struttura sarà rinnovata sia per quanto riguarda il tracciato sia per quanto riguarda gli spalti, verrà infatti aumentata la capienza degli spettatori e quindi un maggior numero di tifosi britannici potrà vivere e godersi dal vivo le derivate dalla serie.

donington-park-02.jpg

Uno dei più grandi cambiamenti nel circuito riguarderà lo sviluppo di un nuovo ristorante, bar e caffetteria nel cuore della struttura, nonché un nuovo ufficio che sarà adiacente al complesso della Formula E che si affaccia sul paddock, all'ingresso. Una nuova tribuna verrà eretta all'esterno della curva Hollywood, offrendo panorami ininterrotti che si estendono da prima della curva Redgate fino a quella di Craner e oltre, passando per le curve Starkeys e Schwantz.

donington-park-04.jpg

Oltre ai cambiamenti nell’immagine del circuito, l'ingresso del paddock attuale diventerà l'ingresso principale del circuito. Il principale accesso per i pedoni e i veicoli in quell'area verrà riadattato con miglioramenti che si estenderanno anche al tunnel stradale tra McLeans e Coppice, consentendo un accesso più facilitato al centro del circuito, specialmente per i campeggiatori. Altre ristrutturazioni saranno effettuate nel paddock ed ai blocchi di servizi igienici esistenti nelle aree più frequentate dagli spettatori che saranno completamente demoliti e sostituiti con strutture più grandi e moderne, che includeranno anche migliori servizi per cambiare i bambini e per l’accesso ai disabili.

“Non vediamo l'ora di lanciare la stagione 2018 di Donington Park con strutture notevolmente migliorate per tutti i nostri clienti, che si tratti di spettatori, concorrenti o partecipanti”, - ha dichiarato Giles Butterfield, Group Operations Manager di MSV. - “I lavori già in corso a Donington Park garantiranno che questo fantastico circuito sia in linea con le altre sedi in tutto il Regno Unito”.

PROSEGUI LA LETTURA

SBK 2018, new look per Donington Park é stato pubblicato su Motoblog.it alle 08:44 di Thursday 21 December 2017

]]>
0
Harley-Davidson Bronx: un nuovo modello da Milwaukee? Thu, 21 Dec 2017 07:00:00 +0000 http://www.motoblog.it/post/901108/harley-davidson-bronx-un-nuovo-modello-da-milwaukee http://www.motoblog.it/post/901108/harley-davidson-bronx-un-nuovo-modello-da-milwaukee Lorenzo Rinaldi Lorenzo Rinaldi

harley-davidson.jpg

Secondo quanto riportato dal sito trademarkia, lo scorso 8 dicembre Harley-Davidson ha depositato presso l’ufficio brevetti americano (US Patent and Trademark Office) i marchi “Bronx”, con il numero di registrazione 87713291, e “Harley-Davidson Bronx”, con numero di serie 87713759. Entrambi sono stati inseriti nella categoria “Vehicles and Products for locomotion by land, air or water” nell’ambito “Motorcycles and structural parts therefor” (motocicli e relative parti strutturali), il che lascerebbe supporre a un utilizzo per un nuovo modello di moto.

Modello che, visto il nome, potrebbe essere una urban cruiser in stile bobber con penumatici larghi dal fascino tenebroso come il distretto di New York da cui prende il nome. È solo un’ipotesi non confermata dall’azienda, che ovviamente non lascia trapelare nulla.

Tra i modelli più richiesti dagli appassionati ci sarebbe anche uno Sportster in versione scrambler, anche se in questo caso il nome Bronx non sarebbe tra i più appropriati, vista la destinazione d’uso. Secondo le normative americane in merito ai brevetti e ai marchi depositati, il nome può essere utilizzato entro la sua scadenza di 36 mesi, dunque potrebbe passare ancora parecchio tempo prima che l’arrivo di una Harley-Davidson Bronx diventi realtà.

PROSEGUI LA LETTURA

Harley-Davidson Bronx: un nuovo modello da Milwaukee? é stato pubblicato su Motoblog.it alle 08:00 di Thursday 21 December 2017

]]>
0
WorldSSP 2018, Anthony West al via con EAB Racing Wed, 20 Dec 2017 08:13:00 +0000 http://www.motoblog.it/post/901102/worldssp-2018-anthony-west-al-via-con-eab-racing http://www.motoblog.it/post/901102/worldssp-2018-anthony-west-al-via-con-eab-racing Gianluca Gianluca

west.jpg

Anthony West ed il team EAB Racing correranno insieme nel Campionato Mondiale Supersport 2018. L’obiettivo per West è quello di brillare sulla Kawasaki ZX-6R – del Puccetti Racing – almeno come ha fatto a Jerez de la Frontera nel 2017 quando ha concluso la gara al terzo posto con il team Puccetti Kawasaki. West debutterà in Australia sul circuito di casa nel 1° round in programma dal 23 al 25 febbraio a Phillip Island.

Nato il 17 luglio del 1981 a Maryborough, Australia, West ha iniziato la sua carriera sulla scena mondiale nel 1998 e ha corso in quasi tutti i campionati del mondo, tra cui le classi 500, MotoGP e World Superbike. Nel 2003 ha vinto il Gran Premio al TT Circuit Assen, in Olanda, nella classe 250 e nel 2014 ha vinto in Moto2 sullo stesso tracciato. Con il suo spirito combattivo, è uno dei piloti più popolari del World Supersport.

“Sono molto contento di annunciare finalmente la squadra con cui correrò il prossimo anno. - ha detto Anthony West - Grazie a Ferry Schoenmakers e Manuel Puccetti guiderò una Kawasaki ZX-6R. Come si può immaginare sono entusiasta di questa nuova sfida con il mio nuovo team che ho creato io, con quattro meccanici e una moto che conosco e con cui so di poter vincere. Spero di far crescere la mia squadra in futuro, ma in questo momento sono concentrato sul vincere le gare nella prossima stagione nel World Supersport. Un grazie enorme a tutti gli sponsor che sono già impegnati per il 2018!”

Felice dell'accordo anche il team manager Ferry Schoenmakers: “Siamo molto felici di lavorare ancora con Anthony. È un ragazzo eccezionale e sa come guidare una moto veloce, come gli abbiamo visto fare a Jerez quest'anno e in molte altre gare in passato. Desidero inoltre ringraziare Manuel Puccetti per il suo sostegno grazie al quale abbiamo realizzato questo progetto nel World Supersport. Al momento è difficile fare previsioni perché ci sono tanti bravi piloti nella lista, ma speriamo il prossimo anno di poter lottare almeno per il podio”.

PROSEGUI LA LETTURA

WorldSSP 2018, Anthony West al via con EAB Racing é stato pubblicato su Motoblog.it alle 09:13 di Wednesday 20 December 2017

]]>
0
Calendario Coppa FMI 2018 Tue, 19 Dec 2017 11:19:21 +0000 http://www.motoblog.it/post/901092/calendario-coppa-fmi-2018 http://www.motoblog.it/post/901092/calendario-coppa-fmi-2018 Gianluca Gianluca

coppa-fmi-1.jpg

La nuova stagione della velocità targata FMI - Federazione Motociclistica Italiana si fa sempre più completa. Dopo CIV e Coppa Italia la Federmoto ha diramato anche il Calendario della Coppa FMI 2018, l’evento che mette insieme le manifestazioni non titolate della velocità nazionale.

Tanti gli appuntamenti, con ben 18 eventi che da marzo ad ottobre daranno la possibilità a tutti gli amatori e non solo di girare su numerosi circuiti quali, tra gli altri, Mugello, Vallelunga, Misano, Varano e Franciacorta. Senza dimenticare le tappe di Coppa FMI Sud che si terranno nel Motodromo Valle dei Templi e nel Motodromo Franco di Suni (SS) nonché i tanti Moto Club organizzatori delle prove. Di seguito il calendario 2018.

Calendario Coppa FMI 2018


coppa-fmi-2018.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

Calendario Coppa FMI 2018 é stato pubblicato su Motoblog.it alle 12:19 di Tuesday 19 December 2017

]]>
0
Car sharing elettrico BlueSG a Singapore Tue, 19 Dec 2017 16:30:31 +0000 http://www.ecoblog.it/post/174281/car-sharing-elettrico-bluesg-a-singapore-in-arrivo-1000-auto-made-in-italy http://www.ecoblog.it/post/174281/car-sharing-elettrico-bluesg-a-singapore-in-arrivo-1000-auto-made-in-italy Peppe Croce Peppe Croce


car sharing elettrico singapore
Si chiama BlueSG e promette di essere uno dei più grandi servizi al mondo di car sharing 100% elettrico. Ha appena iniziato il servizio a Singapore ed è made in Bolloré Group. Ma la cosa che fa più notizia è il numero delle auto elettriche disponibili: 1.000. E sono Made in Italy.

Si tratta del primo servizio di car sharing elettrico su larga scala e servirà a ridurre il traffico e l'inquinamento di Singapore. Avrà tariffe orarie e chilometriche e funzionerà tramite app, con un abbonamento premium annuale o una membership settimanale. E' già disponibile al pubblico.


Le auto elettriche sono le Bolloré Bluecar, una piccola 4 posti e 3 porte disegnata da Pininfarina e prodotta da Cecomp a Bairo, in provincia di Torino. La versione fornita a BlueSG è quella con batteria da 200 km di autonomia e velocità massima di 130 chilometri orari.

Come spesso capita con progetti così grandi, si andrà a step: al momento il servizio offre solo 80 luecar e 32 stazioni di ricarica aperte all'uso pubblico. Entro la fine del 2017 si arriverà a 110 auto elettriche disponibili e 42 stazioni di ricarica. Entro il 2020 si arriverà a 1.000 Bluecar elettriche e 2.000 colonnine di ricarica.

PROSEGUI LA LETTURA

Car sharing elettrico BlueSG a Singapore é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 17:30 di Tuesday 19 December 2017

]]>
0
Nissan: Leaf, prezzo base 33mila euro [Video] Tue, 19 Dec 2017 14:55:19 +0000 http://www.ecoblog.it/post/174247/nissan-in-primavera-la-nuova-leaf-prezzo-base-33mila-euro-video http://www.ecoblog.it/post/174247/nissan-in-primavera-la-nuova-leaf-prezzo-base-33mila-euro-video A.S. A.S.

19 dicembre 2017 - "Oggi non è necessaria alcuna ulteriore innovazione affinché la mobilità elettrica sostenibile possa essere adottata". Parola di Bruno Mattucci, presidente e Ad di Nissan Italia, che ha presentato in anteprima la nuova Nissan Leaf, l'auto 100% elettrica best seller di categoria a livello mondiale, con oltre 300mila vetture vendute, e disponibile nei concessionari al prezzo base di 33mila euro a partire dalla prossima primavera.

Secondo Mattucci per far decollare definitivamente la mobilità elettrica occorre la collaborazione di tutti gli attori coinvolti. A partire dalle istituzioni, che devono dare un indirizzo politico alla mobilità, fino ai produttori di energia che devono predisporre le infrastrutture, in particolare le colonnine di ricarica, per garantire la necessaria autonomia di viaggio alle auto elettriche. Come sta facendo Enel, che ha avviato un piano triennale per installare colonnine di ricarica in tutta Italia.

14 dicembre 2017 - Nissan presenta in anteprima sul mercato italiano la nuova Leaf, l’auto 100% elettrica più venduta al mondo con oltre 300mila clienti a livello globale, disponibile nei concessionari dalla prossima primavera al prezzo base di 33mila euro, iva inclusa. Inoltre, grazie alla partnership con Enel, a chi acquisterà la nuova Leaf saranno offerti gratuitamente due anni di ricarica gratuita nelle colonnine pubbliche e il wall box per la ricarica nella propria abitazione.

Così Bruno Mattucci, presidente e Ad di Nissan Italia:

“Quello a cui stiamo assistendo oggi è che nei mercati in cui il prodotto è già stato lanciato, penso al Nord Europa, stiamo acquisendo 3 o 4 volte gli ordini che abbiamo acquisito sul vecchio modello. E non c’è ragione per cui questo non accada anche qui in Italia”

La nuova Nissan Leaf, che ha un’autonomia di 378 km grazie a una batteria da 40 kW che spinge un motore da 150 cv, non è solo la seconda generazione del modello lanciato nel 2010, ma è l’evoluzione della tecnologia applicata all’auto per sviluppare una mobilità che si integra nelle città del futuro, o smart cities, all’insegna della sostenibilità.

Si tratta di una rivoluzione epocale, simile a quella introdotta dallo smartphone nella comunicazione: la nuova Leaf infatti rivoluziona il concetto di auto non solo introducendo concretamente la guida autonoma, ma anche tecnologie come la Vehicle-to-grid (V2G) che trasformano l’auto in un vettore utile per lo stoccaggio e lo scambio di energia con la rete pubblica e privata, come la casa e l’ufficio.

Una rivoluzione che sarà spiegata da Nissan con l’Intelligent Mobility Tour che parte da Milano in Piazza XXV Aprile fino al 22 dicembre per poi toccare le principali piazze. Durante il tour la nuova Leaf sarà esposta dentro una teca avveniristica con un maxi schermo, che renderà visibile, attraverso led che si illuminano a settori, il funzionamento dello scambio energetico di cui è capace la vettura. In particolare a Milano, la Teca simulerà uno scambio energetico tra l’auto e un albero natalizio posizionato vicino a una colonnina sviluppata da Nissan e Enel che consente la ricarica bidirezionale.

“Oggi non è necessaria alcuna ulteriore innovazione affinché la mobilità elettrica sostenibile possa essere adottata”. Parola di Bruno Mattucci, presidente e Ad di Nissan Italia, che ha presentato in anteprima la nuova Nissan Leaf, l’auto 100% elettrica best seller di categoria a livello mondiale, con oltre 300mila vetture vendute, e disponibile nei concessionari al prezzo base di 33mila euro a partire dalla prossima primavera.

Secondo Mattucci per far decollare definitivamente la mobilità elettrica occorre la collaborazione di tutti gli attori coinvolti. A partire dalle istituzioni, che devono dare un indirizzo politico alla mobilità, fino ai produttori di energia che devono predisporre le infrastrutture, in particolare le colonnine di ricarica, per garantire la necessaria autonomia di viaggio alle auto elettriche. Come sta facendo Enel, che ha avviato un piano triennale per installare colonnine di ricarica in tutta Italia.

PROSEGUI LA LETTURA

Nissan: Leaf, prezzo base 33mila euro [Video] é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 15:55 di Tuesday 19 December 2017

]]>
0
Auto a metano o ibrida? Ecco i vantaggi Tue, 19 Dec 2017 14:00:09 +0000 http://www.ecoblog.it/post/174196/pubbliredazionale-auto-a-metano-o-ibrida-ecco-i-vantaggi http://www.ecoblog.it/post/174196/pubbliredazionale-auto-a-metano-o-ibrida-ecco-i-vantaggi Redazionali Blogo.it Redazionali Blogo.it



Oggi ci sono varie alternative alla tradizionale auto a benzina o diesel. Ad esempio l'auto a metano, ibrida o elettrica. Ma come scegliere? La scelta dipende da un mix di fattori che vanno dalla disponibilità di distributori di metano o colonnine di ricarica ad eventuali agevolazioni fiscali pubbliche presenti nella propria Regione di residenza.


Ma dove trovare le informazioni necessarie a fare una scelta ben ponderata, che ci permetta di usufruire di tutti i vantaggi delle auto a metano o ibride/elettriche? Volkswagen, che ha nella sua gamma diversi modelli con motorizzazioni alternative alla benzina e al gasolio, ha avuto la buona idea di creare un sito web dedicato a chi cerca queste informazioni.
sito mobilità sostenibile volkswagen
Si tratta del sito dedicato alla mobilità sostenibile secondo Volkswagen, fatto a posta per aiutarci nella scelta della nostra prossima automobile ecologica. Grazie a questo sito, infatti, gran parte delle informazioni che ci servono sono già a portata di mano.

Sul sito, ad esempio, possiamo trovare informazioni sui vantaggi ambientali del metano, la distribuzione delle stazioni di rifornimento sul territorio e, soprattutto, una cosa utilissima: l'elenco delle eventuali agevolazioni valide nella Regione e Provincia in cui risiediamo. Ad esempio l'eventuale esenzione dal bollo auto o sconti sui pass ZTL.

Scegliere un'auto con trazione elettrica, ibrida, ibrida plug in o alimentata a metano, quindi, vuol dire poter usufruire di vantaggi fiscali, agevolazioni alla circolazione e ridurre i costi di esercizio. Il sito messo in piedi da Volkswagen è molto utile per focalizzare bene tutti questi vantaggi e sfruttarli pienamente.

I motori Volkswagen a metano, ad esempio, offrono ormai prestazioni e piacere di guida del tutto paragonabili agli equivalenti motori a benzina. Ma il carburante costa nettamente meno, molto spesso si ottiene l'esenzione dal pagamento del bollo e sconti anche del 50% sui pass per le Zone a Traffico Limitato di molte città e ormai i distributori sono abbastanza diffusi da consigliare la scelta di questo carburante molto meno inquinante rispetto a benzina e gasolio.

Altra sezione molto utile del sito Volkswagen sulla mobilità sostenibile, poi, è quella dedicata alle auto ibride e ibride plug in. Anche in questo caso c'è la raccolta della normativa su eventuali agevolazioni fiscali divisa per Regione e, cosa utilissima, una mappa delle colonnine di ricarica per le auto ibride plug in.
mobilità sostenibile volkswagen
Ancor di più: per ogni postazione di ricarica censita da Volkswagen sono disponibili ulteriori informazioni come la quantità di colonnine presenti e il tipo di presa (Tipo 2, Combo 2, Tipo 1, Tipo 3A, Tipo 3C, Chademo). C'è anche la possibilità di cercare una colonnina di ricarica nel raggio di 10, 20, 30 o 40 chilometri di distanza da dove ci troviamo.

Dallo stesso sito, infine, si possono visionare tutti i modelli Volkswagen dotati di motorizzazione alternativa a metano, elettrica o ibrida e le promozioni della casa di Wolfsburg ad esse riservate.

PROSEGUI LA LETTURA

Auto a metano o ibrida? Ecco i vantaggi é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 15:00 di Tuesday 19 December 2017

]]>
0
Jaguar I-PACE, completati i test: lancio nel 2018 Mon, 11 Dec 2017 10:10:55 +0000 http://www.ecoblog.it/post/174160/jaguar-i-pace-completati-i-test-finali-lancio-nel-2018 http://www.ecoblog.it/post/174160/jaguar-i-pace-completati-i-test-finali-lancio-nel-2018 A.S. A.S.

Un anno dopo la presentazione della Jaguar I-PACE Concept all'Auto Show di Los Angeles, Jaguar ritorna con un prototipo di produzione per i test finali di autonomia e durata, in vista del lancio mondiale nel 2018.

I collaudi finali sono l'ultimo step per Jaguar prima del lancio sul mercato: oltre 200 prototipi dell'I-PACE hanno percorso 2,4 milioni di chilometri e superato 11.000 ore di test e a marzo 2018 verranno comunicati prezzi e specifiche e sarà possibile configurare ed ordinare il proprio veicolo.

"Dopo due milioni e mezzo di chilometri di test, la I-PACE è pronta per la produzione e ha dato prova di coprire lunghe distanze con una sola carica. Il primo veicolo a batteria di Jaguar sarà anche veloce da ricaricare; il nostro obiettivo è raggiungere l'80% della ricarica nel tempo di una pausa caffè"

ha dichiarato Ian Hoban, Vehicle Line Director di Jaguar. Ann Voyer di Pasadena ha chiesto a Jaguar se l'autonomia della I-PACE basterà a completare il suo itinerario favorito sulla West Coast della California. Per rispondere a questa domanda gli ingegneri Jaguar l'hanno invitata ad un test sulla lunga distanza - completato senza ricaricare la batteria. Il prototipo di produzione della I-PACE ha infatti viaggiato per 320 km, dal Sunset Boulevard di Los Angeles a Morro Bay, nella contea di San Luis Obispo, con una sola carica dell'evoluta batteria agli ioni di litio.

jag-i_pace_hero-trip.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

Jaguar I-PACE, completati i test: lancio nel 2018 é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 11:10 di Monday 11 December 2017

]]>
0