it_IT Home Blogo.it - Ultime notizie della sezione Home Fri, 24 Nov 2017 16:40:27 +0000 Fri, 24 Nov 2017 16:40:27 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/home 2004-2014 Blogo.it Egitto: attacco a moschea, almeno 85 morti Fri, 24 Nov 2017 13:17:49 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588945/attacco-moschea-egitto-bir-al-abed-ultime-notizie http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588945/attacco-moschea-egitto-bir-al-abed-ultime-notizie Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Attacco terroristico contro una moschea in Egitto.

I fatti sono accaduti questa mattina a Bir al-Abed, nella regione del nord Sinai. Il bilancio dell'attacco, al momento, è di almeno 85 morti e 80 feriti. Diversi i siti di informazione locali che indicano che potrebbero esserci più di 100 vittime.

I terroristi hanno agito nel momento dell'uscita dei fedeli della moschea, dopo la preghiera del venerdì.

Il commando avrebbe utilizzato diversi ordigni, alcuni dei quali fatti esplodere quando erano giunte sul posto le ambulanze arrivate per soccorrere le persone colpite dalle prime deflagrazioni.

Oltre all'utilizzo di ordigni artigianali piazzati attorno alla moschea, gli attentatori avrebbero anche sparato sulle persone in fuga.

L'Ansa, citando fonti locali, segnala che "la moschea colpita è frequentata dalla tribù Sawarka, la maggiore del nord del Sinai e, in generale, conosciuta per la sua collaborazione con l'esercito e le forze dell'ordine nella lotta contro l'Isis".

PROSEGUI LA LETTURA

Egitto: attacco a moschea, almeno 85 morti é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 14:17 di Friday 24 November 2017

]]>
0
Il Papa contro chi fomenta la paura dei migranti Fri, 24 Nov 2017 12:52:59 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588935/papa-francesco-migranti-razzismo http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588935/papa-francesco-migranti-razzismo Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Ancora una volta Papa Francesco prende posizione in maniera netta sulla questione dei migranti e soprattutto su come essa viene affrontata da certe parti del mondo politico.

Il messaggio del Pontefice arriva in occasione della 51.ma Giornata Mondiale della Pace, cui celebrazione sarà il 1° gennaio 2018. Il tema è "Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace".

Nel suo messaggio, Bergoglio premette che "i conflitti armati e le altre forme di violenza organizzata continuano a provocare spostamenti di popolazione all’interno dei confini nazionali e oltre" e ricorda che le migrazioni avvengono anche per altre ragioni, "prima fra tutte il desiderio di una vita migliore, unito molte volte alla ricerca di lasciarsi alle spalle la disperazione di un futuro impossibile da costruire".

"La maggioranza migra seguendo un percorso regolare - dice Francesco - mentre alcuni prendono altre strade, soprattutto a causa della disperazione, quando la patria non offre loro sicurezza né opportunità, e ogni via legale pare impraticabile, bloccata o troppo lenta".

Ecco dunque l'attacco di Papa Francesco alla classe politica che fa del migrante un nemico, un elemento da utilizzare per fare propaganda: "In molti Paesi di destinazione si è largamente diffusa una retorica che enfatizza i rischi per la sicurezza nazionale o l’onere dell’accoglienza dei nuovi arrivati, disprezzando così la dignità umana che si deve riconoscere a tutti, in quanto figli e figlie di Dio".

Con ancor più chiarezza, Bergoglio afferma: "Quanti fomentano la paura nei confronti dei migranti, magari a fini politici, anziché costruire la pace, seminano violenza, discriminazione razziale e xenofobia, che sono fonte di grande preoccupazione per tutti coloro che hanno a cuore la tutela di ogni essere umano".

Bergoglio nel frattempo sta preparando il suo prossimo viaggio, tra due giorni sarà in Myanmar (video in alto).

PROSEGUI LA LETTURA

Il Papa contro chi fomenta la paura dei migranti é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 13:52 di Friday 24 November 2017

]]>
0
Hotel Rigopiano: gli indagati sono 23 Fri, 24 Nov 2017 13:04:24 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588940/rigopiano-hotel-indagini-ultime-novita http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588940/rigopiano-hotel-indagini-ultime-novita Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Continuano le indagini della Procura di Pescara sulla vicenda dell'hotel Rigopiano, con la valanga che ha provocato 29 morti lo scorso gennaio.

Corpose le novità delle ultime ore: sono stati notificati altri 23 avvisi di garanzia.

La Procura, guidata dal capo Massimiliano Serpi e dal sostituto Andrea Papalia, indica come ipotesi di reato omicidio e lesioni plurime colpose per tutta la catena dei soccorsi. Per alcuni indagati si ipotizzano i reati di falso e abuso edilizio.

L'ordinanza notificata ai 23 indagati indica anche le cause di morte delle 29 persone decedute nell'Hotel Rigopiano: asfissia, ostruzione vie respiratorie e compressioni del torace, violenti traumi contusivi e da schiacciamento a seguito del crollo della struttura, crash syndrome con compartecipazione di un progressivo quadro asfittico, emorragie subracnoidea traumatica, asfissie da valanga e in presenza di basse temperature.

Tra gli indagati risultano anche dei funzionari della Regione Abruzzo che "non si attivavano in alcun modo" nel realizzare la Carta delle valanghe per l'intera regione, sebbene tale responsabilità incombesse su di loro. Se la Carta delle valanghe fosse esistita, l'hotel sarebbe stato chiuso durante tutto il periodo invernale.

PROSEGUI LA LETTURA

Hotel Rigopiano: gli indagati sono 23 é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 14:04 di Friday 24 November 2017

]]>
0
Ostia: agguato in pizzeria, ferite due persone Fri, 24 Nov 2017 07:52:37 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588932/ostia-agguato-in-pizzeria-ferite-due-persone http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588932/ostia-agguato-in-pizzeria-ferite-due-persone Fabio Pagano Fabio Pagano

polizia

Ieri sera poco dopo le 22 due uomini, col volto coperto da un casco integrale, sono arrivati, a bordo di una motocicletta, alla pizzeria “Disco giro pizza” a via della Canarie a Ostia. Uno dei due è entrato nella pizzeria ha estratto una pistola e ha esploso quattro colpi. I proiettili hanno ferito due persone alle gambe.

Il padre del titolare e un pizzaiolo. La pizzeria ha cambiato da poco proprietario e la modalità dell’azione dei due killer fa pensare ad un avvertimento di stampo mafioso. Il pizzaiolo non corre pericoli ed è stato immediatamente operato all’arrivo in ospedale. Più grave la situazione del padre del proprietario che essendo anziano ha sofferto, oltre alla ferita al polpaccio, anche uno scompenso cardiaco.

I parenti delle due vittime hanno dichiarato di non aver subito alcun tipo di minacce. Gli inquirenti stanno battendo anche piste differenti da quella malavitosa ma sembrano convinti che in qualche modo c’entri la malavita che sta trasformando Ostia, una ventina di chilometri dal centro di Roma, in un far west in piena regola. La caccia ai due killer è iniziata immediatamente ma al momento non ha dato i frutti sperati.

PROSEGUI LA LETTURA

Ostia: agguato in pizzeria, ferite due persone é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 08:52 di Friday 24 November 2017

]]>
0
Titoli di Stato: asta CTZ del 27 novembre Thu, 23 Nov 2017 09:00:14 +0000 http://www.soldiblog.it/post/25853/titoli-di-stato-asta-ctz-27-novembre-2017 http://www.soldiblog.it/post/25853/titoli-di-stato-asta-ctz-27-novembre-2017 re.mar. re.mar.

Banche stock titoli di Stato

Il 27 novembre 2017 saranno in asta titoli di Stato CTZ biennali, con scadenza 30 ottobre 2019, in terza tranche, per un ammontare dell’emissione compreso tra 1,5 miliardi e massimo 2 miliardi di euro.

I CTZ 24 mesi saranno collocati con il sistema dell'asta marginale che prevede la determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa con esclusione delle offerte considerate a prezzi non convenienti in base al mercato.

Il codice Isin dell'asta CTZ è IT0005289274. L’asta dei BTPei, indicizzati all’inflazione europea, che doveva tenersi pure il 27 novembre invece non ci sarà: è stata annullata, come informa il Mistero dell'economia e delle finanze, grazie alle ampie disponibilità di cassa.

Aste BTP e CTZ 26 ottobre 2017 | Il Tesoro fa il pieno


Nelle aste di titoli di Stato BTPei a 10 anni e CTZ a 24 mesi di oggi 26 ottobre 2017 il Tesoro ha collocato tutti i 4,25 miliardi di euro previsti dall'offerta relativa al BTP indicizzato all'inflazione dell'Eurozona, in sesta tranche /venditao per 1m25 mld) e alla prima tranche del Ctz biennale ottobre 2019 (venduto per 3 mld di euro).

Il tasso del Buono del Tesoro poliennale indicizzato con scadenza maggio 2028 è stato pari a 0,97% per una domanda di 2,317 miliardi. Il tasso del CTZ si è attestato a -0,167%; anche qui buona la domanda, pari a 6 miliardi.

Aste BTP e CTZ del 26 ottobre 2017 | Dettagli


Il 26 ottobre 2017 saranno in asta titoli di stato BTPei (indicizzati all'inflazione dell'area euro) e CTZ per un ammontare complessivo dell'emissione compreso tra 2,5 e 3 miliardi di euro. Più in dettaglio il Tesoro metterà in asta la prima tranche del CTZ con scadenza 30-10-2019 per un ammontare dell'offerta compreso tra 0,75 a 1,25 miliardi di euro, e la sesta tranche del BTPei 15-5-2028. La data di regolamento delle aste per entrambi i titoli di stato è fissata al 30 ottobre.

Aste BTP e CTZ del 26 settembre 2017


Il 26 settembre 2017 il Tesoro offrire in asta titoli di Stato BTPei, indicizzati all'inflazione dell’area euro, e CTZ per un importo totale compreso tra 2 e 3 miliardi di euro. Il regolamento dell'asta porta la data del 28 settembre.

Il collocamento riguarderà più in dettaglio la dodicesima tranche del BTPei quinquennale con scadenza 15-05-2022 e la quattordicesima tranche del BTPei a 15 anni in scadenza il 15-09-2032 per un ammontare complessivo dell'offerta compreso tra 1 e 1,5 miliardi. In asta anche la nona tranche del CTZ biennale con scadenza 30-05-2019 per 1 massimo 1,5 miliardi di euro.

Asta CTZ 28 agosto 2017 | Tasso negativo


Nell'asta di CTZ biennali di oggi 28 agosto 2017 il Tesoro ha collocato tutto l'ammontare previsto dall'offerta, pari a 2 miliardi di euro, della nona tranche del titolo di Stato con scadenza 30 maggio 2019 a un tasso negativo di -0,139% da +0,021% della precedente analoga asta. Buona comunque la domanda pari a 3,36 miliardi di euro.

Asta CTZ 28 agosto 2017 | L'offerta del Tesoro


Il 28 agosto 2017 si terrà l'asta di Titoli di Stato CTZ, settima tranche, per un ammontare nominale dell'offerta compreso tra 1,5 e 2 miliardi di euro secondo quando comunicato ieri dal Tesoro a mercati chiusi. L'asta di titoli di stato a medio-lungo termine riguarda CTZ biennali con decorrenza 30 maggio 2017 e scadenza 30 maggio 2019. Il codice Isin dell'asta è IT0005256471 e il meccanismo di collocamento è quello dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità entro l'intervallo di emissione stabilito.

Aste BTP e CTZ 26 luglio: il Tesoro fa il pieno


Nell'asta BTP e CTZ di oggi 26 luglio 2017 il Tesoro ha piazzato tutto l'ammontare previsto dall'offerta pari a 3,25 miliardi di euro. Nel dettaglio sono stati collocati BTP a 10 anni indicizzati all'inflazione europea e CTZ biennali. Il rendimento del BTP decennale con scadenza maggio 2028, venduto per 1,25 miliardi di euro, è risultato pari a 1,24%, per una domanda che ha toccato 1,735 miliardi. Negativo invece il tasso del CTZ con scadenza maggio 2019, -0,16%, venduto per due miliardi di euro. Buona la domanda comunque, pari a 3,281 miliardi di euro.

Aste BTP e CTZ del 26 luglio 2017


Giro di aste di titoli di Stato a fine mese. Il data 26 luglio 2017 il Tesoro collocherà la quarta tranche del BTP-ei, titolo di Stato indicizzato all’inflazione europea con scadenza maggio 2028 e decorrenza 15 novembre 2016, per un’ammontare nominale dell’offerta che va da 750 milioni di euro a 1,25 miliardi di euro massimo. Il tasso di interesse reale è pari all’ 1,3% annuo, pagabile ogni sei mesi.

Il codice Isin dell’asta BTP-ei è IT0005246134. Sempre nella mattinata del 26 luglio 2017 si terrà anche l’asta di CTZ a due anni, in quinta tranche, con decorrenza 30 maggio 2017 e scadenza 30 maggio 2019 per 1,5 massimo 2 miliardi di euro. Il codice ISIN dell’asta CTZ è IT0005256471 e il collocamento avviene con il procedimento dell’asta marginale.

Risultati aste BTP e CTZ del 27 giugno


Nelle aste BTPei di oggi 27 giugno 2017 il Tesoro ha piazzato il BTP indicizzato all’inflazione dell’area euro con scadenza maggio 2022 per 539 milioni a un tasso di rendimento lordo negativo pari a -0,01% (da -0,14% dell’analoga asta di maggio) e il BTPei settembre 2026 per 461 milioni di euro a un tasso lordo dello 0,83%.
Buona la domanda su entrambi i titoli di Stato con rapporto di copertura in aumento.

Nell’asta CTZ con scadenza maggio 2019 sono stati collocati titoli di Stato per 2,5 miliardi di euro, il massimo dell’offerta per un tasso di rendimento lordo che resta negativo a -0,167%, da -0,078% dell’analogo collocamento di maggio con rapporto di copertura in calo a 1,56 da 1,73.

Aste BTP e CTZ del 27 giugno | Caratteristiche


Il 27 giugno 2017 si terranno le aste di titoli di Stato sulla media e lunga scadenza CTZ e BTPi, quest’ultimi indicizzati all'inflazione dell'eurozona, per un ammontare massimo di 3,5 miliardi di euro.

Il Tesoro con un comunicato ha spiegato che sarà offerta la terza tranche del CTZ con scadenza 30/05/2019 per 2-2,5 miliardi di euro (Codice Isin: IT0005256471), il BTPi quinquennale in decima tranche con scadenza 15/05/2022 e cedola annua 0,1% per 0,5-1 mld (Isin:IT0005188120) e la 36esima tranche del BTp-i a 15 anni, cedola annua 3,1%, con scadenza 15/09/2026 sempre per 0,5-1 miliardo di euro (Codice Isian: IT0004735152).

Risultati aste BTP e CTZ 26 maggio 2017


Nelle aste di titoli di Stato di oggi 26 maggio 2017 il Tesoro ha piazzato due Btpei, indicizzati all'inflazione dell’area euro, con scadenza 2028 e 2041, rispettivamente per un importo di 984 milioni, a un tasso dell’1,21%, e di 472 milioni, per un rendimento all'1,78%.

Buona la domanda su entrambi i Btp, pari a 1,6 miliardi per i primi e a 876 milioni per i secondi. Sempre stamattina sono stati venduti Ctz biennali per 3,5 miliardi, il massimo previsto dall’offerta, a un tasso negativo di -0,078%, da -0,075% dell’analoga asta di aprile, per richieste pari a più di 6 miliardi.

Titoli di Stato | Aste BTP e CTZ 26 maggio 2017


Il 26 maggio 2017 il Tesoro mette in asta titoli di Stato BTPei, indicizzati all’inflazione dell’area euro, per 750 milioni massimo 1,25 miliardi di euro e Ctz per 3-3,5 miliardi di euro. In dettaglio saranno offerti il BTP in scadenza a maggio 2028, in seconda tranche, a un tasso di interesse reale annuo dell'1,3% pagabile ogni sei mesi (codice Isin: IT0005246134) e la 22esima tranche BTPei settembre 2041 a un tasso di interesse reale del 2,55% annuo (codice Isin: IT0004545890).

Sempre il 26 maggio 2017 si terrà anche l’asta di CTZ a 24 mesi con scadenza: 30 maggio 2019 tramite il meccanismo di collocamento dell’asta marginale, il codice Isin è da attribuire.

Aste BTP e CTZ di oggi 24 aprile 2017


Nelle aste di titoli di Stato BTPei e CTZ di oggi 24 aprile 2017 il Tesoro ha piazzato un BTP a 5 anni, in ottava tranche, indicizzato all'inflazione dell'area euro per 737,55 milioni di euro contro richieste per 1,277 miliardi, a un tasso dello 0,14%, -24 centesimi sull’analoga e precedente emissione.

Il BTPei a 15 anni, in dodicesima tranche, invece è stato venduto per 512,45 milioni con richieste per 983 milioni e un rendimento all’1,36%. I Ctz biennali, in nona tranche e con scadenza 28-12-2018, invece sono stati collocati per un 2 miliardi di euro per una domanda totale di 3,405 miliardi; il tasso resta negativo seppur in aumento di centesimo, a quota -0,075, sull'ultima asta CTZ.

Aste BTP e CTZ 24 aprile | Caratteristiche


Il 24 aprile 2017 il Tesoro mette in asta titoli di Stato BTP e CTZ per un massimo di 3,25 miliardi di euro. In dettaglio saranno offerti due BTP indicizzati all’inflazione europea per 750 milioni-1,25 miliardi di euro. Il primo BTPei maggio 2022 con decorrenza 15 maggio 2016, in ottava tranche è offerto a un tasso di tasso di interesse reale annuo dello 0,1% (codice Isin: IT0005188120). Il secondo BTPei settembre 2032 con decorrenza 15 settembre 2015 è offerto 12esima tranche a un tasso d’interesse reale annuo dell’1,25% (Isin: IT0005138828). Infine il CTZ 24 mesi, in nona tranche con decorrenza 29 novembre 2016 e scadenza 28 dicembre 2018 verone offerto per 1,5 massimo 2 miliardi di euro (codice Isin: IT0005221285).

Asta CTZ del 28 marzo 2017 | Tasso in calo


Nell'asta di CTZ a 24 mesi di oggi 28 marzo 2017 il Tesoro ha assegnato tutto l'ammontare offerto, pari a 2,5 miliardi di euro, con una buona domanda e rendimenti in calo per il titolo di Stato con scadenza 28-12-2018. Il tasso lordo si è attestato a -0,085% contro lo 0,029% registrato nella precedente e analoga asta CTZ a due anni del 23 febbraio scorso. La domanda è arrivata a quota i 4,391 miliardi per un rapporto di copertura in salita a 1,76, da 1,65 precedente.

Asta CTZ del 28 marzo 2017 | Caratteristiche


Il 28 marzo 2017 il Tesoro effettuerà un’asta di CTZ biennali, in settima trance, con decorrenza 29 novembre 2016 e scadenza 28 dicembre 2018 per un'offerta di titoli di Stato che va da un minimo di 2 miliardi a un massimo di 2,5 miliardi di euro. Il codice Isin dell'asta è IT0005221280 e l'importo asta supplementare pari a 375 milioni di euro.

I CTZ vengono collocati con il sistema dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa entro l'intervallo di emissione stabilito. Il Tesoro ha poi comunicato di aver cancellato l’asta dei BTPei prevista pure per il 28 marzo 2017 perché nello stesso mese è già stato emesso via sindacato il nuovo BTP 2028 indicizzato all'inflazione dell'area euro.

Aste BTPei e CTZ di oggi 23 febbraio


Nelle aste di titoli di Stato di oggi 23 febbraio 2017 il Tesoro ha piazzato tutti gli 1,25 miliardi di BTP indicizzati all'inflazione dell’eurozona previsti dall’offerta, in dettaglio: 783,6 milioni di BTP 5 anni 15/05/2022 a un tasso dello 0,37%, -14 centesimi sull’analoga asta precedente, e 466,4 milioni di BTP a 15 anni 15/09/2026 a un rendimento dell'1,17%. Il regolamento delle aste è fissato al 27 febbraio.

Collocati sempre stanati anche 2,5 miliardi di titoli di Stato Ctz a 2 anni un tasso, in aumento, pari allo 0,029%, ciò è +10 punti base rispetto all'asta precedente di titoli zero coupon a 24 mesi. Le richieste hanno curato i 4,1 mld per un rapporto di copertura di 1,65.

Aste BTP e CTZ del 23 febbraio 2017


Il 23 febbraio 2016 si terranno le aste di titoli di Stato BTP indicizzati, per un'offerta oscillante tra 750 milioni e 1,25 miliardi euro, e di CTZ per un massimo di 2,5 miliardi di euro. Per quanto riguarda i primi, più in dettaglio saranno venduti BTP indicizzati all'inflazione europea maggio 2022 con decorrenza 15 maggio 2016, in sesta tranche a un tasso d'interesse reale annuo dello 0,1% (codice ISIN: IT0005188120) e BTP indicizzati settembre 2026 con decorrenza 15 marzo 2011, in 34esima tranche, a un tasso d'interesse reale del 3,1% annuo, pagabile ogni sei mesi (codice Isin: IT0004735152).

I CTZ dicembre 2018 con decorrenza 29 novembre 2016 saranno invece in asta sempre la mattina del 23 febbraio per 2-2,5 miliardi di euro. Il codice ISIN è IT0005221285. I titoli di Stato CTZ sono venduti con il sistema dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità collocata entro l'intervallo di emissione prestabilito.

Aste 26 gennaio 2017 | Tasso sale per il BTP


Nelle aste di titoli di Stato di oggi 26 gennaio 2017 il tasso lordo dei CTZ a 24 mesi è tornato negativo pari -0,071% (da 0,283% dell'analoga asta di novembre); buona comunque la domanda pari a 4,9 miliardi, per un rapporto di copertura di 1,96 (la domanda ha superato di 1,96 volte l'offerta).

In netta crescita invece il rendimento del BTP indicizzato all'inflazione europea settembre 2032: sono stati collocati stamattina 976 milioni di euro del titolo di stato sulla lunga scadenza, quasi il massimo dell'offerta, pari a un miliardo di euro, per un rapporto di copertura di 1,35 e un rendimento lordo dell’1,22%. Il BTPei assicura una cedola reale dell'1,25%.

Aste BTPei e CTZ 26 gennaio 2017


Il Tesoro comunica che il 26 gennaio 2017 si terranno le aste di CTZ con scadenza 28/12/18 (in terza tranche, codice Isin IT0005221285) per un importo compreso tra 2 e 2,5 miliardi di euro e di BTPei con decorrenza 15/9/2015 e scadenza 15/9/2032, in decima tranche, per un importo compreso tra 500mila euro e un miliardo.

I BTP indicizzati all'inflazione dell'Eurozona vengono offerti con un tasso di interesse reale dell'1,25% annuo, pagabile ogni sei mesi (Isin: IT0005138828). Il regolamento di entrambe le aste di titoli di Stato è fissato al 30 gennaio.

Il collocamento dei CTZ avviene come sempre con il meccanismo dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa all'interno dell'intervallo di emissione.

Risultati aste BTPei e CTZ del 25 novembre 2016


Il Tesoro ha piazzato nelle aste di titoli di Stato del 25 novembre 2016 tutti 3,5 miliardi di euro di CTZ biennali previsti dall'offerta con tassi in aumento allo 0,283% per una domanda pari a 5,152 miliardi. Collocati anche 791,7 milioni di di BTPei, indicizzati all'inflazione europea, con scadenza a maggio del 2022 a un tasso dello 0,51%. Buona la domanda pari a 1,365 miliardi. Infine sono stati venduti 414,2 milioni di BTPei con scadenza settembre 2041, a un rendimento dell'1,74% per una domanda di 682,7 milioni di euro.

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ 25 novembre 2016


Il Ministero dell'Economia e delle Finanze, come comunicato ieri a mercati chiusi, ha reso noti i dettagli delle aste di titoli di Stato del 25 novembre 2016: CTz a 24 mesi per un importo tra 3 e 3,5 miliardi e BTPei, titoli indicizzati all'inflazione dell'area euro, a 5 e 30 anni ognuno dei quali per un importo compreso tra 750 milioni e 1,250 miliardi (in totale 2,5 miliardi massimo).

Per il BTPei maggio 2022 il tasso di interesse reale annuo è dello 0,1% (codice Isin: IT0005188120), per il BTPei settembre 2041, del 2,55% (Isin:IT0004545890). Per i CTZ a due anni l'Isin è da attribuire. Il meccanismo di collocamento usato per i titoli zero coupon sarà quello dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa entro l'intervallo di emissione programmato.

Titoli di Stato | Risultati aste BTPei 26 ottobre


Nelle aste BTPei di oggi 26 ottobre 2016 il Tesoro ha venduto tutti gli 1,5 miliardi di titoli di Stato sulla media e lunga scadenza indicizzati all’inflazione europea.

Il BTPei a 10 anni, con scadenza 15/09/2024, è stato assegnato per 668,5 milioni contro richieste per 1,096 miliardi, a un tasso d'interesse lordo dello 0,29%, per un rapporto di copertura di 1,64. Il BTPei a 15 anni, con scadenza 15/09/2026, è stato invece collocato per 831,5 milioni a un tasso lordo dello 0,51% per un rapporto di copertura di 1,50.

Titoli di Stato | Aste BTPei del 26 ottobre 2016


Il prossimo 26 ottobre il Tesoro offrirà in asta BTPei, titoli di Stato indicizzati all'inflazione europea, a 10 e 15 anni. Il primo con scadenza settembre 2024 e il secondo settembre 2026. I titoli saranno offerti fino a un massimo di 1,5 miliardi di euro. Il Tesoro ha precisato in una nota che non si terrà invece l'emissione di CTZ che era in calendario per questa tornata di aste di fine ottobre.

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ 27 settembre | Tassi in calo


Il Tesoro nelle aste di titoli di Stato di oggi 27 settembre 2016 ha collocato 3,44 miliardi in CTZ e BTPei. I CTZ con scadenza 2018 sono stati collocati per 2,5 miliardi di euro a un tasso pari a -0,216% da -0,067% dell'analoga asta precedente. Per i Btp 2032 indicizzati all'inflazione europea sono stati assegnati 939 milioni di euro allo 0,63%, 37 punti in meno rispetto all'ultima analoga asta.

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ 27 settembre 2016


Il 27 settembre 2016 il Tesoro terrà le aste di CTZ e BTPei di fine mese. In dettaglio saranno offerti titoli di Stato con queste caratteristiche: CTz 30 marzo 2016 in settima tranche con scadenza 28 marzo 2018 per 2-2,5 miliardi di euro (codice Isin: IT0005175366) e BTP indicizzati all'inflazione europea, in ottava tranche, per 500 milioni massimo 1 miliardo di euro con decorrenza settembre 2016 e scadenza 15 settembre 2032 a un tasso di interesse reale pari all'1,25% annuo (codice Isin: IT0005138828).

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ 26 luglio


Buoni risultati nelle aste di titoli di Stato italiani di oggi 26 luglio. Il Tesoro ha piazzato CTZ a un tasso negativo dello 0,15% (-1 punto base) con scadenza 28/03/2018 per 2,5 miliardi contro richieste totali pari a 4 miliardi di euro. Venduti anche BTPei a 5 anni con scadenza 15/05/2022 per 1 miliardo di euro per una domanda pari a 1,625 miliardi di euro e un tasso allo 0,08%, in leggero calo.

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ 26 luglio 2016


Il 26 luglio prossimo ci sarà l’asta di BTPei, titoli di Stato indicizzati all’inflazione europea, con scadenza il 15 maggio 2022 e decorrenza il 15 maggio 2016, in seconda tranche, per un tasso di interesse reale dello 0,1%. L'ammontare dell'offerta va da 500 milioni a massimo 1 miliardo di euro. Il codice Isin è IT0005188120. L'importo asta supplementare è stato fissato in 150 milioni di euro.

Lo stesso giorno si terrà l'asta di CTZ 24 mesi, in quinta tranche, con decorrenza 30 marzo 2016 e scadenza 28 marzo 2018 per un ammontare dell’emissione compreso tra 2 miliardi e massimo 2,5 miliardi di euro. Il codice Isin dell'asta è IT0005175366, l'importo di quella supplementare è pari a 375 milioni di euro. Il meccanismo di collocamento è quello dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa all'interno dell'intervallo di emissione.

Titoli di Stato | Prima asta BTPei post Brexit


Il Tesoro nell'asta BTPei di oggi 27 giugno 2016 ha collocato titoli di Stato a 15 anni per 692.925.000 con un tasso d'interesse in calo rispetto all'asta precedente, all'1%. Il clima di incertezza post Brexit che si riflette anche questa mattina sul mercato azionario spinge gli investitori a scegliere asset sicuri, con la liquidità che viene spostata quindi verso beni rifugio classici come l'oro e sui titoli di Stato.

Tornando all'asta di stamattina, l'importo offerto era compreso tra 500 mila e 750 mila euro. Buona la domanda, pari a 1,05 miliardi, per un rapporto di copertura di 1,52 (domanda pari a 1,52 volte l'offerta).

Sul mercato secondario il BTP decennale del Tesoro mostra un calo del rendimento all'1,44% per uno spread BTP/Bund a 10 anni che resta ben saldo sopra i 150 punti base, a 153.

Titoli di Stato | Asta BTPei del 27 giugno 2016


Ieri a mercati chiusi il Tesoro ha comunicato che il 27 giugno 2016 ci sarà l'asta del BTP indicizzato, in sesta tranche, settembre 2032, con decorrenza 15 settembre 2015 e scadenza 15 settembre 2032.

Il tasso di interesse annuo lordo riconosciuto è pari all'1,25%. Il codice ISIN: è IT0005138828. Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha altresì comunicato che il 27 giugno non si terrà, come precedentemente preventivano, l'asta di CTZ.

Ieri sul mercato secondario italiano lo spread tra Btp decennale e Bund tedesco equivalente è calato per un differenziale di rendimento che in chiusura si è attestato a 137 punti base, dai 140 punti del giorno prima. Il tasso di rendimento del benchmark del Tesoro è sceso così all'1,44% dall'1,45% precedente.

Asta CTZ 26 maggio 2016 | Tasso a -0,137%


Nell’asta di CTZ a 24 mesi di oggi 26 maggio, terza tranche, sono stati piazzati titoli di Stato per complessivi 2,5 miliardi di euro, il massimo dell’offerta prevista a un tasso lordo sempre negativo, a -0,137 (nuovo minimo storico), in calo rispetto all’ultima analoga asta di marzo quando il rendimento si era attestato a -0,063%. Buona comunque la domanda pari a 4,03 miliardi di euro, per un rapporto di copertura di 1,61, da 1,69 dell’asta di marzo.

Titoli di Stato | Asta CTZ del 26 maggio 2016


Il 26 maggio 2016 il Tesoro terrà l'asta di CTZ a due anni in terza tranche con decorrenza 30 marzo 2016 e scadenza 28 marzo 2018 per un ammontare dell’emissione compresa tra i 2 miliardi e massimo i 2,5 miliardi di euro.

Il codice Isin è IT0005175366 e l'importo dell'asta supplementare è fissato in 375 milioni di euro. I CTZ 24 mesi verranno collocati attraverso il meccanismo dell'asta marginale con la determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa all'interno dell'intervallo di emissione stabilito.

Il Tesoro ha fatto sapere anche che l’asta dei BTP indicizzati all'inflazione, prevista pure per il 26 maggio, non ci sarà perché nel mese è stato già emesso via sindacato il nuovo BTPei 2022.

Titoli di Stato | Asta BTPei 26 aprile 2016 | Tasso 0,48%


Nell'asta di titoli di Stato di oggi 26 aprile 2016 il Tesoro ha collocato BTPei, bond indicizzati all'inflazione europea, con scadenza settembre 2024, per il massimo dell'offerta prevista pari a 750 milioni di euro, a un tasso medio che si è attestato allo 0,48%. Buona la domanda pari a 1,693 miliardi di euro, oltre due volte l'importo offerto.

Titoli di Stato | Asta BTPei del 26 aprile 2016


Martedì 26 aprile 2016 il Tesoro terrà l'asta di BTPei, titoli di stato indicizzati all'inflazione europea, con scadenza 15 settembre 2024. Il titolo obbligazionario a 10 anni, in ventesima tranche, verra offerto per una forchetta compresa tra 500 e 750 milioni di euro a un tasso di interesse reale del 2,35% annuo, pagabile ogni sei mesi.

Il codice Isin dell'emissione è IT0005004426; le domande in asta vanno presentate entro le ore 11 del 26 aprile mentre il regolamento dell'operazione è previsto due giorni dopo. Per il Btpei decennale verranno riconosciuti 44 giorni di dietimi, la provvigione per il collocamento è pari allo 0,30%.

Titoli di Stato | Asta BTPei e CTZ del 24 marzo 2016


Nelle aste di titoli di Stato di oggi 24 marzo 2016 il Tesoro ha venduto tutti i 3 miliardi di CTz, con scadenza 28.03.18, previsti dall’offerta un tasso negativo pari a -0,063%, in leggero aumento dal minimo dell’analoga asta precedente (-0,118%), a gennaio scorso. Buona la domanda per un rapporto di copertura di 1,69 (domanda superiore di 1,69 volte l'offerta).

Collocato anche il massimo dell’offerta prevista per i BTPei, pari a 750 milioni di euro. In dettaglio BTPei a 15 anni, 15.09.26, in trentesima tranche, è stato piazzato per 495,5 milioni di euro contro una domanda di 1,18 miliardi, a un tasso o lordo dello 0,55% mentre il BTPei a 30 anni, 15.09.41, in 18esima tranche, è stato venduto per 254,5 milioni di euro, a fronte di 633 milioni le richieste, a un tasso di rendimento lordo dell'1,20%

Titoli di Stato | Asta BTPei e CTZ del 24 marzo 2016 | Caratteristiche

Ieri a mercati chiusi il Tesoro ha annunciato che nelle aste di titoli di Stato del 24 marzo 2016, offrirà BTPei e CTZ per un massimo di 3,75 miliardi di euro. In dettaglio saranno emessi CTZ 24 mesi, in prima tranche, con codice Isin da attribuire, in scadenza il 28 marzo 2018, per 2,5-3 miliardi di euro.

Poi 250-750 milioni di BTPei, titoli indicizzati all'inflazione dell'eurozona, a 30 anni, in 30esima tranche, con scadenza 15 settembre 2041, con tasso di interesse reale del 3,1% annuo, pagabile semestralmente (Isin IT0004545890) e BTPei con scadenza il 15 settembre 2026, in 18esima tranche, a un tasso di interesse reale del 2,5% annuo, pagabile semestralmente.

Titoli di Stato | Asta BTPei 24 febbraio 2016 | Tasso su a 1,22%


Nell'asta di BTpei a 15 anni di oggi 24 febbraio 2016, con scadenza settembre 2032, il Tesoro ha venduto titoli di Stato indicizzati all'inflazione dell'eurozona per 904 milioni di euro, meno dell'obiettivo massimo previsto dall'offerta pari a un miliardo, a un tasso d'interesse in rialzo all'1,22%, dallo 0,83% precedente. La domanda è stata pari a 1,33 miliardi.

Titoli di Stato | Asta BTPei del 24 febbraio 2016


Mercoledì 24 febbraio 2016 il Ministero dell'Economia e delle finanze terrà l'asta di BTPei settembre 2032, la quarta tranche dei titoli di Stato indicizzati all'inflazione dell'eurozona per un importo compresso tra 0,5-1,0 miliardi di euro.

Il codice Isin dell'asta BTPei a 15 anni è IT0005138828, la cedola annua 1,25%. Per il titolo di Stato sulla scadenza medio-lunga saranno riconosciuti 164 giorni di dietimi e una provvigione dello 0,35% per il collocamento. Il Tesoro ha poi confermato che sulla base delle linee guida per la gestione del debito pubblico 2016, questo mese l’asta di CTZ non ci sarà.

Leggi tutto: http://www.soldionline.it/notizie/obbligazioni-italia/un-btp-indicizzato-in-asta-il-24-febbraio-2016?cp=1

Titoli di Stato | Aste CTZ e BTPei 26 gennaio 2016


Nelle aste di titoli di Stato di oggi 26 gennaio 2016 il Tesoro ha piazzato CTZ a due anni, con scadenza agosto 2017, per il massimo previsto dall'offerta pari a 1,5 miliardi di euro a un tasso ancora sotto lo zero e calato ulteriormente dal precedente collocamento: a -0,118% da -0,095%. Piazzati anche due BTPei indicizzati all'inflazione dell'area euro, per il massimo dell'offerta pari a un miliardo di euro, a un tasso dello 0,66% per il titolo in scadenza nel 2024 e dello 0,83% per il BTPei 2026.

Titoli di Stato | Aste CTZ e BTPei 26 gennaio 2016


Il 26 gennaio 2016 il Tesoro terrà le aste di titoli di Stato CTZ a due anni e BTPei a 10 e 15 anni per un ammontare compreso tra 1,5 e 2,5 miliardi di euro. Il Ministero dell’Economia e delle finanze spiega che i CTZ 24 mesi (Codice Isin IT0005126989) in scadenza il 30 agosto 2017 saranno offerti per 1-1,5 miliardi di euro mentre i BTPei, titoli indicizzati all'inflazione dell'area euro, a 10 e 15 anni saranno emessi per 0,5 massimo 1 miliardo di euro. Il BTPei 10 anni, codice Isin IT0005004426, in scadenza il 15 settemnre 2024, assicura una cedola annua del 2,35% mentre il titolo a 15 anni (Isin IT0004735152) in scadenza il 15 settembre 2026, al 3,10%.

Intanto sul secondario italiano lo spread tra BTP decennale e Bund tedesco equivalente si attesta a 103,5 punti base, in calo dai 105 punti base dell'avvio di seduta per un rendimento del titolo italiano pari all’1,51%.

Titoli di Stato | Asta CTZ 29 dicembre 2015 | Tasso sotto lo zero


Nell'asta di titoli di Stato CTZ di fine anno il Tesoro ha collocato oggi 29 dicembre 2015 1,5 miliardi di titoli a 24 mesi, contro una richiesta di oltre il doppio, pari a 3,4 miliardi. Il rendimento lordo del titolo zero coupon resta negativo, a -0,109%, in ulteriore calo, di un punto base, sull'asta CTZ a due anni del mese scorso per un tasso che tocca il suo minimo storico.

Titoli di Stato | Aste 25 novembre | Tasso negativo per i CTZ


Nelle aste di titoli di Stato di oggi 25 novembre il Tesoro ha collocato 1,5 miliardi di euro in CTZ a 24 mesi con un rendimento negativo, in netto e ulteriore calo rispetto all'asta del mese precedente. L'interesse lordo sul CTZ a 2 anni è sceso a -0,095%. Ottima la domanda pari a 8 miliardi di euro.

La ragione del boom di richieste è che la BCE nella prossima riunione del direttivo del 3 dicembre probabilmente abbasserà ulteriormente i tassi sui depositi, attualmente a -0,20%, con le banche che dovranno impiegare la liquidità su altri strumenti finanziari, tipo i titoli di stato a breve termine.

Per i due BTPei, indicizzati all'inflazione dell'area euro, in asta sempre oggi i rendimenti sono scesi rispetto alle precedenti analoghe aste. Per il titolo a 15 anni con scadenza 15 settembre 2032, venduto per 391 milioni di euro, il tasso lordo di assegnazione è stato dello 0,83%, al minimo storico. Per il Btpei in scadenza il 15 settembre 2023, piazzato per 698 milioni di euro, il rendimento è stato pari a 0,08%.

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ del 25 novembre 2015


Il 25 novembre 2015 il Tesoro mette in asta due BTP indicizzati all'inflazione dell'area euro per un importo massimo compreso tra 500 milioni e un miliardo di euro, e titoli di Stato CTZ a 24 mesi per 1 massimo 1,5 miliardi di euro.

Nel dettaglio saranno collocati BTPei con scadenza 15 settembre 2032 in 32esima tranche, a decorrere dal 15 marzo 2007, a un tasso di interesse reale del 2,6% annuo, pagabile ogni sei mesi (codice Isin IT0004243512) e BTpei off the run con decorrenza 15 settembre 2015 e scadenza 15 settembre 2023, in seconda tranche, a un tasso di interesse reale dell’1,25% annuo, pure pagabile semestralmente (Isin: IT0005138828).

Per quanto riguarda i CTZ, la settima tranche dei certificati del Tesoro zero coupon ha decorrenza 28 agosto 2015 e scadenza 30 agosto 2017. Il codice Isin è IT0005126989. Per i CTZ il collocamento dei titoli avviene con il meccanismo dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa all'interno del range di emissione prestabilito. Il totale del collocamento si ha eliminando le offerte non convenienti in base alle condizioni di mercato.

Titoli di Stato | Asta CTZ 27 ottobre 2015 | Tasso negativo


Nell'asta CTZ 24 mesi quinta tranche di oggi 27 ottobre per la prima volta un titolo di Stato italiano va in territorio negativo. Il CTZ con scadenza 30-08-2017 è stato collocato per 1,75 miliardi di euro a un tasso lordo di -0,023%, 14 punti base in meno rispetto all'analoga asta precedente. Nonostante tutto sono stati richiesti titoli per 3,7 miliardi di euro, per un rapporto di copertura a 2,12, in salita da 1,71% recedente.

Titoli di Stato | Asta CTZ 27 ottobre 2015


23 ottobre 2015 - Il 27 ottobre 2015 si terrà l'asta di CTZ a 24 mesi, in quinta tranche con scadenza al 30 agosto 2017. Vediamo le caratteristiche dell'emissione: la forchetta del collocamento oscillerà da un minimo di 1,5 miliardi a un massimo di 1,75 mld di euro. Il sistema utilizzato per la vendita dei CTZ biennali è quello dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa all'interno del range di emissione predefinito. Il codice ISIN è IT0005126989, mentre importo dell'asta supplementare fissato in 262,5 milioni di euro. il Tesoro ha invece cancellato l'asta, pre prevista per il 27 ottobre, di BTPei visto che a ottobre è stato emesso via sindacato il nuovo BTP€i 2032.

Leggi tutto: http://www.soldionline.it/notizie/obbligazioni-italia/mef-cancellata-l-asta-btp-i-del-27-ottobre-2015?cp=1

Leggi tutto: http://www.soldionline.it/notizie/obbligazioni-italia/le-caratteristiche-del-ctz-in-asta-il-27-ottobre-2015?cp=1

Titoli di Stato | Asta CTZ 25 settembre 2015 | Tasso in calo


Nell'asta CTZ a 24 mesi di oggi 25 settembre è stata assegnata la terza tranche del titolo di Stato Zero coupon con scadenza 30 agosto 2017 per un importo pari a 2 miliardi di euro e un tasso di rendimento lordo dello 0,116%, in calo di 5 punti base sull'analoga asta precedente. La domanda stata buona, con richieste per 3,423 miliardi e un rapporto tra di copertura pari a 1,71.

Sul secondario italiano dopo le aste di oggi lo spread tra Btp e Bund tedesco scende a 113 punti base dai 114 della chiusura di ieri per un rendimento del decennale italiano all'1,75%.

Titoli di Stato | Asta CTZ 24 mesi del 25 settembre 2015


Il Tesoro ha comunicato ieri, a mercati chiusi, che il 25 settembre 2015 si terrà un'asta di CTZ a due anni, in terza tranche, con decorrenza: 28 agosto 2015 e scadenza al 30 agosto 2017 per 1,5 miliardi un massimo di 2 miliardi di euro. Il codice ISIN è IT0005126989. Il collocamento del CTZ a 24 mesi verrà effettuato con il sistema dell'asta marginale con la determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa all'interno del sopracitato intervallo di emissione.

Titoli di Stato | Asta CTZ 26 agosto 2015 | Tasso cala


Nell’asta CTZa 24 mesi di oggi 26 agosto il Tesoro ha venduto titoli di Stato per il massimo dell'offerta prevista, pari a 3 miliardi di euro, a un tasso di rendimento lordo in calo allo 0,166%, dallo 0,2014 dell'analogo collocamento del mese scorso.

Buona anche se in flessione la domanda pari a oltre 4,69 miliardi, per un rapporto di copertura di 1,57 dall’1,83 dell’asta di giugno.

"A mio avviso parte del mercato è ancora sottopeso di carta italiana, sono un po' le scorie della crisi greca di luglio. Le aste di questa settimana possono essere una buona occasione per rientrare"

dice un operatore a Reuters.

Dopo l'asta CTZ, lo spread tra BTP e Bund tedeschi decennali è in rialzo a 128 punti base da 124 punti base della chiusura di ieri, a causa del rimbalzo del Bund dopo il sell-off di martedì.

Il tasso del BTP italiano sul secondario cala a 1,952% a 1,986% della chiusura di ieri, per un mercato obbligazionario italiano che tiene bene testa ai timori che aleggiano sui mercati finanziari per il rallentamento dell'economia cinese.

Titoli di Stato | Asta CTZ del 26 agosto 2015


Il 26 agosto 2015 il Tesoro metterà in asta CTZ a 24 mesi, con decorrenza 28 agosto 2015 e scandenza il 30 agosto 2017, in prima tranche, per 2,5 miliardi massimo 3 miliardi di euro.

Il codice ISIN è da attribuire e l'importo dell'asta supplementare sarà pari a 900 milioni di euro. I CTZ sono collocati con il meccanismo dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa all'interno dell'intervallo di emissione.

L'importo del collocamento sarà determinato escludendo le offerte formulate a prezzi ritenuti sconvenienti date le condizioni di mercato.

Titoli di Stato | Asta CTZ 26 giugno | Tasso su


Nell'asta CTZ a 2 anni di oggi 26 giugno 2015 il Tesoro ha collocato 1,75 miliardi di euro di titoli di Stato con un tasso di rendimento in rialzo - ai massimi da febbraio scorso - allo 0,204% dallo 0,062% dell'analoga asta 24 mesi del 26 maggio, quando era stato toccato il minimo storico per i CTZ.

Il rapporto di copertura è stato pari a 1,83 (la domanda ha superato di 1,83 volte l'offerta).

"L'incertezza sulla Grecia rimane, ma i mercati stanno adottando un approccio costruttivo. Non c'è alcun segno di maggiore nervosismo, tantomeno di panico"

commentano gli strategist di Unicredit a Milano Finanza.

Titoli di Stato | Asta CTZ del 26 giugno


Dopodomani 26 giugno 2015 il Tesoro mette in asta titoli di Stato CTZ biennali, in nona tranche e in scadenza il 27 febbraio 2017. L'importo offerto è compreso in una forchetta che va da 1,25 a 1,75 miliardi di euro.

Il codice ISIN è IT0005089955, l'importo dell'asta supplementare è fissato in 262,5 milioni di euro. Il meccanismo di collocamento per i titoli di Stato Ctz a 24 mesi è quello dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo d'aggiudicazione e della quantità emessa entro il range di emissione previsto.

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ 26 maggio 2015


Buoni risultati per le aste di titoli di Stato italiani di oggi 26 maggio. Il Tesoro ha collocato 2,978 miliardi di CTZ e BTPei, cioè indicizzati all'inflazione europea.

Piazzati in dettaglio 1,978 miliardi di Certificati del Tesoro zero coupon a due anni, con scadenza 27-2-2017, per circa 1,98 miliardi di euro su una forchetta massima dell'offerta che oscillava tra i 1,5 e 2 miliardi. Il tasso di rendimento è calato dallo 0,079% allo 0,062% della precedende analoga asta, per quello che è il nuovo minimo storico. Il rapporto di copertura è in lieve calo a 1,62 contro 1,64 del mese passato.

Venduti poi BTPEi con scadenza 2023 e 2026 con tassi d'interesse rispettivamente al 2,60% e del 3,10%. I Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all'inflazione europea 2026 sono stati collocati per 467 milioni di euro, quelli con scadenza 2023 per 533 milioni di euro.

Sul mercato secondario italiano dopo le aste di titoli obbligazionari pubblici del Tesoro lo spread il BTP decennale italiano e il Bund tedesco equivalente è calato a 137 punti base.

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ 26 maggio


Il dipartimento del Tesoro del ministero dell'Economia comunica che nalle aste del 26 maggio 2015 offrirà titoli di Stato sulla scadenza medio-lunga per 1,5 massimo 3 miliardi di euro.

In dettaglio saranno offerti CTZ 27-02-2017, in settima tranche, da 500 milioni a un miliardo massimo (codice Isin: IT0005089955). Poi poi la trentesima tranche del BTPei 15-09-2023, con tasso di interesse reale annuo del 2,6% pagabile ogni 6 mesi (codice Isin IT0004243512) e la ventiquattresima tranche del BTPei 15-09-2026, con tasso di interesse reale pari al 3,1% annuo, sempe pagabile semestralmente (codice Isin: IT0004735152).

Il regolamento è previsto in data 28 maggio. I BTp indicizzati all'inflazione europea vengono offerti con 74 giorni di dietimi di interesse. La provvigione per il collocamento è dello 0,15% per il Certificato del Tesoro zero coupon 2017, dello 0,30% per il BTPei 2023 e dello 0,35% per il BTPei2026.

Titoli di Stato | Risultati aste BTPei e CTZ 27 aprile 2015


Nelle aste di titoli di Stato di oggi 27 aprile 2015 il Tesoro ha venduto in 30esima tranche BTPei a 10 anni settembre 2021, obbligazioni indicizzate all’inflazione dell’area euro, per 311,2 milioni di euro con un rapporto di copertura di 3,66, in salita dall’1,76 della precedente analoga asta di settembre 2013. Il prezzo di aggiudicazione è stato pari a 114,47, per un rendimento lordo negativo pari allo 0,16%. Il titolo assicura una cedola reale del 2,1% annuo.

Collocati anche BTPei 15 settembre 2024, per 438,8 milioni di euro con un rapporto di copertura di 2,9, dall’1,67 della precedente asta e analoga asta di marzo scorso . Il prezzo di aggiudicazione è stato pari a 119,76, per un rendimento lordo dello 0,22%. Il titolo di Stato decennale offerto in dodicesima tranche garantisce una cedola reale del 2,35%. Per i due BTP è stato venduto il massimo dell’offerta prevista apri a 750 milioni

Il Tesoro ha collocato sempre oggi anche tutti e 2 i miliardi di euro di CTZ a 24 mesi previsti, con il tasso d’interesse lordo che è sceso al nuovo minimo storico dello 0,079%, dallo 0,162% di marzo. Anche qui buoni risultati per la domanda che ha superato di 2,03 volte l’offerta, per un rapporto di copertura in crescita rispetto all’1,64 dell’asta CTZ a 2 anni del mese scorso.

Titoli di Stato | Aste BTPei e CTZ del 27 aprile 2015


24 aprile 2015. Il 27 aprile 2015 il Tesoro mette in asta due titoli di Stato BTP indicizzati all’inflazione europea, per 500 massimo 750 milioni di euro. I BTPei settembre 2021, offerti in 30esima tranche con decorrenza 15 marzo 2010 e scadenza il 15 settembre 2021 hanno un tasso di interesse reale del 2,1% annuo, con cedola pagabile semestralmente. IL codice ISIN è IT0004604671.

Il secondo BTPei, 15 settembre 2024, con decorrenza 15 marzo 2014, in dodicesima tranche, presenta un tasso di interesse reale del 2,35% annuo, anche qui pagabile ogni sei mesi, con codice ISIN IT0005004426. Il regolamento dei titoli è fissato al 29 aprile.

Inoltre sempre lunedì 27 aprile saranno offerti titoli di Stato CTZ a 2 anni, in quinta tranche, con decorrenza il 26 febbraio 2014 e termine il 27 febbraio 2017, per 1,5 massimo 2 miliardi di euro. Il codice ISIN è IT0005089955.

Titoli di Stato | Risultati aste BTP e CTZ 26 marzo | tassi ai minimi


Nelle aste di oggi 26 marzo 2015, il Tesoro ha collocato BTP indicizzati all'inflazione dell'area euro a 10 e 15 anni per il massimo dell'importo offerto pari a 1,5 miliardi per ciascuno dei due titoli di Stato.

Il tasso sul BTPei 2024 è sceso a zero e quello sulla scadenza 2016 allo 0,13%, buona comunque la domanda risultata pari rispettivamente a 1,67 e 2,61 volte l'offerta.

Sempre stamattina sono stati collocati anche 2 miliardi di euro di Ctz a 24 mesi, il massimo dell'offerta prevista, con il tasso di rendimento calato nuovo minimo storico dello 0,162%.

Sul mercato secondario lo spread Btp-Bund decennali è in lieve rialzo, a 112 punti, dai 109 ieri sera, per un rendimento del titolo decennale italiano salito all'1,34%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CTZ 26 marzo 2015


26 marzo 2015. Il Tesoro domani 26 marzo avvia le aste di fine mese con l'emissione di BTPei a 10 e 15 anni, titoli di Stato indicizzati all'inflazione europea, e di CTZ in scadenza nel 2017 per un'offerta massima di 5 miliardi di euro.

Nel dettaglio saranno offerti CTZ tra 1,5 e 2 miliardi, BTP decennali tra 1 e 1,5 miliardi e BTP a 15 anni per lo stesso importo. Il BTP indicizzato all'inflazione dell'eurozona con scadenza 15 settembre 2024 viene offerto in decima tranche con un tasso di interesse reale, pagabile ogni sei mesi, del 2,35% annuo. Il codice ISIN è IT0005004426.

Il BTP indicizzato all'inflazione di Eurolandia in scadenza il 15 settembre 2026, in 22esima tranche, ha un tasso di interesse del 3,1% annuo, anche qui pagabile semestralmentem e ISIN: IT0004735152. Per entrambi i BTP la data di regolamento delle sottoscrizioni è fissata al 30 marzo. Infine verrà collocato il CTZ febbraio 2014, terza tranche, con scadenza 27 febbraio 2017, e Codice ISIN: IT0005089955.

Titoli di Stato | Risultati aste CTZ e BTPei 24 febbraio 2015: tassi giù


Il Tesoro italiano ha piazzato nelle aste di bond pubblici di stamattina 24 febbraio il massimo dell'offerta prevista, pari a 4 miliardi, per i CTZ a due anni e i BTPei a 15 anni. I primi, certificati zero-coupon, hanno fatto segnare un tasso ai nuovi minimi dall'introduzione dell'euro con vendite per complessivi 3 miliardi. Il rendimento si è attestato allo 0,219%, in calo rispetto dallo 0,281% dell'asta precedente. Buoni risultati anche per la domanda, pari a 1,5 volte l'offerta.

Venduto anche un miliardo di titoli di Stato indicizzati all'inflazione dell'eurozona, in scadenza a settembre 2026, con un rendimento in netto calo, allo 0,62% rispetto all'1,68% di ottobre e per una domanda pari a 1,8 volte l'offerta.

"Il costo di finanziamento molto basso riflette la discesa dei rendimenti a breve a pochi giorni dal lancio del Quantitativa easing. Anche la copertura è stata buona"

ha detto all'agenzia MF-DowJones uno strategist. Le aste dei periferici dell'eurozona sono favorite anche da una minore avversione al rischio per gli sviluppi positivi della situazione in Grecia, con Atene che oggi ha inviato la sua lista di riforme a Bruxelles, piano giudicato in prima battuta abbastanza esaustivo anche se necessita di aggiustamenti e ulteriori specifiche entro poche settimane.

Titoli di Stato | Aste CTZ e BTP€i 24 febbraio 2015


23 febbraio 2015. Il Tesoro mette in asta CTZ a due anni e BTP a 15 anni indicizzati all'inflazione dell'area euro domani 24 febbraio 2015.

Nel dettaglio si collocherà un CTZ a 24 mesi, in nona tranche, con scadenza il 27 febbraio 2017 per un minimo di 2,5 miliardi e un massimo di 3 miliardi di euro. Il codice ISIN è da attribuire.

L'emissione verrà effettuata con il sistema dell'asta marginale che prevede la determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità collocata entro l'intervallo di emissione stabilito.

Sempre il 24 febbraio si terrà l’asta di BTP indicizzati all’inflazione europea a 15 anni per un massimo di un miliardo di euro (da 0,5 a 1,0 mld). Il codice Isin IT0004735152, la scadenza il s 15 settembre del 2026, per una cedola annuale del 3,10%.

Titoli di Stato | Aste CTZ e BTPei di oggi 27 gennaio 2015


Il Tesoro ha piazzato nelle aste di titoli di Stato di oggi 27 gennaio 2015 CTZ biennali per 2 miliardi di euro, il massimo della forchetta prevista dall'offerta, che oscillava tra 1,5 e appunto 2 miliardi.

Il tasso è in calo rispetto all'analoga e precedente asta, scendendo dallo 0,489% allo 0,281%, il nuovo minimo storico dall'introduzione dell'euro, per un rapporto di copertura in salita, la domanda ha superato infatti di 1,59 l'offerta da 1,46 dell'asta CTZ a 2 anni dello scorso mese.

Nella altre aste in programma per oggi, il Tesoro ha collocato BTPei con scadenza settembre 2018 per 692 milioni a un tasso dello 0,2% e BTPei con scadenza settembre 2041 per 308 milioni di euro a un tasso all'1,16%.

Le aste di oggi erano un giro di boa molto importante visto che l'emissione cadeva a ridosso della vittoria alle politiche in Grecia del partito anti austerità Syriza e una dopo l'annuncio dell'avvio, a marzo, del piano di Quantitative Easing della Bce.

"Il Tesoro è riuscito a strappare ottimi rendimenti con una buona domanda. Le richieste per i titoli di Stato italiani sono state buone nonostante i rendimenti siano schiacciati verso il basso. (...) potremmo assistere a performance simili anche domani con i Bot e giovedì con i Btp in scia al lancio del QE da parte della Bce. I governi sono infatti incentivati ad emettere titoli per finanziarsi visti i rendimenti molto bassi"

ha detto all'agenzia MF-Dowjones uno strategist.

Titoli di Stato | Asta CTZ 29 dicembre 2014 | Tasso in calo


AGGIORNAMENTO 12:30. Nell'asta CTZ con scadenza 2016 di questa mattina il Tesoro ha piazzato tutti i 2,5 miliardi di titoli di Stato con un tasso in calo allo 0,489% dallo 0,692% fatto segnare nell'analoga asta di ottobre.

La richiesta da parte dei risparmiatori è stata di oltre 3,65 miliardi, per rapporto di copertura pari a 1,46, in calo da 1,71 dell’asta di ottobre.

Titoli di Stato | Asta CTZ 29 dicembre 2014, offerta fino a 2,5 mld


Il Tesoro emette nell'asta di oggi 29 dicembre 2014 CTZ con scadenza 30 agosto 2016 per un ammontare complessivo tra 2 e 2,5 miliardi di euro, in settima tranche e codice ISIN: IT0005044976.

Il meccanismo di collocamento dei titoli di Stato in collocamento oggi è quello dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa.

L’ammontare del collocamento viene stabilito escludendo le offerte formulate a prezzi non convenienti per il mercato. L'importo dell'asta supplementare è stato fissato in 375 milioni di euro.

Sul mercato obbligazionario italiano, per via della tensioni legate alla situazione politica greca (lo stallo per l'elezione del presidente della Repubblica), stamattina lo spread tra il Btp e il Bund tedesco a 10 anni è salito a 139 punti base dai 135 punti della chiusura del 23 dicembre, per un rendimento del nostro titolo decennale che sale all'1,97% da 1,94% precedente.

La terza votazione presidenziale in Grecia:

"potrebbe creare un po' di volatilità in vista delle aste e mettere pressione sui tassi"

spiega a Milano Finanza Luca Cazzulani, fixed-income strategist di banca Unicredit.

Titoli di Stato | Aste 28 ottobre 2014, schizza tasso dei CTZ


Aggiornamento 28 ottobre 2014 ore 13:00. Il Tesoro ha collocato nell'asta di oggi 2,5 miliardi di euro di CTZ quinta tranche con scadenza agosto 2016, il massimo dell'offerta, per un rendimento in salita - come era nelle attese - portandosi allo 0,692% dallo 0,385% dell'analoga asta del mese scorso, tasso che sale ai massimi da fine maggio. La domanda è risultata tonica con 4,281 miliardi di euro richiesti contro il massimo di 2,5 miliardi previsti dall'offerta.
In generale possiamo dire che l'asta è andata bene. Il recente "sell-off" sul due anni ha reso questa parte della curva
più attraente

ha spiegato a Reuters Alessandro Giansanti, strategist di Ing.

Nell'altra asta di oggi quella di BTP indicizzati all'inflazione dell'eurozona il Tesoro ha piazzato un miliardo di titoli: l'ottava tranche del BTpei con scadenza 15/09/2024 per 578,6 milioni a un tasso lordo dell'1,43% (dall'1,16% dell'asta di settembre) con una domanda pari a 1,219 miliardi, e la 18esima tranche del BTpei in scadenza 15/09/2026 per 421,4 milioni, con rendimento all'1,68% e per una domanda pari a 1,053 miliardi. La data d regolamento è fissata al 31 ottobre.

Titoli di Stato | Aste CTZ E BTP di oggi 28 ottobre 2014


28 ottobre 2014. Al via il trittico di aste di fine mese: oggi 28 ottobre 2014 il Tesoro prova a collocare CTZ a 24 mesi per per un massimo di 2,5 miliardi di euro e di Btp a 10 e 15 anni indicizzati all'inflazione europea per complessivi 2 miliardi di euro al massimo (range 0,5-1 mld per titolo). Domani invece si terrà l'asta Bot a 6 mesi e giovedì di quella Btp a 5 e 10 anni e CcTEu.

Intanto sul mercato secondario lo spread tra bund tedeschi ed equivalenti Btp decennali viaggia in area 169 punti, praticamente invariato rispetto alla chiusura di ieri,
Il tasso del titolo di Stato italiano sale al 2,564% da 2,555% della chiusura di ieri.

Titoli di Stato | Esito aste di oggi 25 settembre, sale tasso CTZ


Aggiornamento 25 settembre ore 12.35. Il collocamento dei BTPEI, titoli indicizzati all'inflazione dell'Eurozona, come per quello dei CTZ è risultato in sostanza in linea con le previsioni, per un totale di 1,47 miliardi, poco sotto l'obiettivo massimo di 1,5 miliardi. Nel dettaglio sono stati venduti 497 milioni di BTPEI trentennali, settembre 2041, per un tasso di rendimento medio del 2,12% e 966 milioni di BTPEI decennali per un rendimento medio all'1,16%, in calo dall'1,62% di fine giugno. La domanda per i BTPEI è stata pari a 1,81 volte l'importo assegnato per il titolo a 10 anni e a 2,81 volte l'importo assegnato per il titolo a 30 anni.

Aggiornamento 25 settembre ore 12.15. Nell'asta CTZ biennale di stamattina il rendimento del titolo a 24 mesi è risalito allo 0,385% dallo 0,326% precedente. Sono stati collocati tutti i 2,75 miliardi di euro di CTZ previsti dall'offerta per una domanda di quasi 4,7 miliardi, pari a 1,73 volte l'offerta.

Il Tesoro parte oggi 25 settembre con le aste di titoli di Stato di fine mese. Stamattina si terrà l'asta di CTZ a 24 mesi per un massimo di 2,75 miliardi di euro e di BTPEI a 10 e 30 anni (titoli indicizzati all'inflazione europea) per complessivi 1,5 miliardi.

Per il titolo biennale è difficile che i tassi di rendimento scendano al nuovo minimo storico visto che ieri in chiusura il rendimento del CTZ era salito allo 0,472% dal minimo storico dello 0,326% dell'asta di fine agosto. Inoltre il Mef a mercati chiusi ha fatto sapere che nell'asta a medio-lungo termine di lunedì 29 settembre ci saranno sul piatto dai 7 agli 8,5 miliardi di CCTeu e BTP a 5 e 10 anni, mentre domani ci sarà l'asta BOT a sei mesi.

Sul secondario italiano lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi equivalenti apre oggi stabile rispetto alla chiusura di ieri, a 136 punti base, per un rendimento del Btp al 2,37%.

Titoli di Stato | Asta CTZ 24 mesi di oggi 26 agosto 2014, tasso in calo


Aggiornamento 26 agosto 2014, ore 11.45. Il Tesoro nell'asta odierna ha collocato CTZ biennali per il massimo dell'offerta prevista e cioè per 3 miliardi di euro. Il rendimento è calato allo 0,326% dallo 0,428% dell'asta precedente, nuovo minimo storico. Buona la domanda che ha superato di 1,43 volte l'offerta.

Il Tesoro apre la settimana dell'emissione dei Titoli di Stato italiani oggi 26 agosto provando a collocare CTZ a 24 mesi per una somma compresa tra 2,5 e 3 miliardi di euro, nel giorno in cui lo spread Btp-Bund decennali fa segnare sul secondario il suo minimo record.

La scadenza del Ctz a due anni è fissata al 30 agosto 2016, il sistema di collocamento usato sarà quello dell'asta marginale con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità emessa all'interno della forchetta prevista, escludendo le offerte pervenute con prezzi ritenuti non convenienti in base alla condizioni di mercato.

Titoli di Stato | Asta CTZ di oggi 28 luglio, tasso al minimo storico


Il Tesoro inaugura oggi 28 luglio la tornata di aste di titoli di Stato di fine mese piazzando tutti i 2,25 miliardi di euro di Ctz a 2 anni previsti dall'offerta (a fronte di una forchetta tra 1,75 e 2,25 mld) con un tasso di rendimento medio dello 0,428%, ancora in calo rispetto allo 0,591% dell'asta Ctz del mese scorso e di cui potete leggere più in dettaglio sotto.

Si tratta del nuovo tasso minimo di assegnazione dall'introduzione dell'euro. Il collocamento del Ctz con scadenza aprile 2016 ha fatto segnare un buon aumento della domanda, 2 volte superiore all'importo offerto, contro le 1,57 volte dell'asta di giugno.

Sul mercato secondario italiano lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni aveva aperto stamane a 155 punti contro i 157 della chiusura di venerdì scorso, rimanendo stabile dopo l'asta odierna, per un tasso de decennale del Tesoro al 2,7%.

Titoli di Stato | Asta CTZ di oggi 25 giugno, tasso al minimo storico


Il Tesoro nell'asta Ctz di oggi 25 giugno ha piazzato tutti i 2,5 miliardi di euro previsti dall'offerta, per un rendimento medio dello 0,591%, in netto calo dallo 0,786% dell'asta Ctz del mese scorso per quello che è il nuovo tasso minimo di assegnazione dall'introduzione dell'euro.

L'asta di Ctz con scadenza 2 anni, aprile 2016, ha fatto segnare un aumento della domanda, pari a 1,57 volte l'importo offerto contro 1,51 precedente.

Sempre stamattina c'è stata l'asta di Btpei con scadenza 2024. Anche qui sono stati venduti tutti i titoli di Stato previsti dall'offerta per un tasso medio dell'1,62% e una domanda pari a 2,06 volte l'offerta.

Sul mercato secondario italiano dopo le aste lo spread tra Btp e Bund decennali che aveva aperto a 157 (dai 156 della chiusura di ieri) sale (sulla piattaforma Mts) fino a 159,7 punti base per un rendimento del Btp appena sotto il 3% (2,92%).

Titoli di Stato | Aste Ctz e Btpei di oggi 27 maggio


Il Tesoro ha messo in asta oggi 27 maggio Ctz a due anni per 3 miliardi di euro, tutti venduti con un tasso medio dello 0,786%, invariato rispetto all'asta Ctz del mese scosso.

Per il Certificato di credito del Tesoro zero coupon con scadenza aprile 2016, la domanda è stata di 1,51 volte l'importo offerto in aumento da 1,47 precedente.

Sempre stamattina sono stati piazzati Btpei, i titoli di Stato indicizzati contro l'aumento indesiderato dell'inflazione, con scadenza 2018 per un miliardo di euro, il massimo dell'offerta. Il rendimento medio si è attestato allo 0,53% in netto calo dall'1,21% dell'asta precedente per un bid-to-cover ratio (rapporto di copertura) pari a 2,03.

Domani ci sarà l'asta BoT semestrali e giovedì quella di BTp di medio-lungo periodo, si attendono tassi in calo. Sul mercato secondario italiano lo spread Btp-Bund decennali viaggia sotto i 160 punti base per un tasso del Btp che rimane sotto il 3%, al 2,97%.

Titoli di Stato | Asta CTz a 2 anni di oggi 24 aprile: il tasso sale


24 aprile 2014. Il Tesoro ha piazzato stamattina 24 aprile 2014 tutti i 3,5 mld del nuovo Ctz a 2 anni con scadenza aprile 2016 a fronte di una domanda che ha surclassato l'offerta di 1,5 miliardi. Il tasso medio dei Certificati di Credito del Tesoro zero coupon a 24 mesi è salito di otto centesimi, attestandosi allo 0,786%, rispetto al minimo storico toccato all'asta precedente.

Sul secondario italiano intanto lo spread tra Btp e Bund tedesco a 10 anni viaggia sui 156,4 punti, dai 156 della chiusura di ieri, per un rendimento del titolo di Stato decennale italiano al 3,092%.

Titoli di Stato | Asta CTz 24 mesi: tasso al minimo storico


26 marzo 2014. Com'era nelle attese il rendimento dei CTz a 24 mesi ha raggiunto nell'asta di oggi un nuovo minimo storico con il Tesoro che ha venduto tutti i 2,5 miliardi di euro di titoli di Stato zero coupon a due anni, con scadenza dicembre 2015. Il tasso è in calo al nuovo minimo dello 0,707% dallo 0,822% della precedente asta di febbraio e la domanda cresce: Il rapporto di copertura sale a 2,02 da 1,72 precedente, che significa che le richieste sono pari a 2 volte l'offerta.

Dopo il buon risultato dell'asta sul mercato secondario il differenziale tra BTp e Bund tedeschi decennali cala a 179 punti base, dai 181,9 dell'apertura odierna, per un tasso del BTp al 3,35%. Lo spread tra il Bonos spagnolo e il Bund tedesco a 10 anni si attesta invece a 171 punti base, con un rendimento del titolo iberico al 3,27%.

Titoli di Stato | Asta CTz 24 mesi del 26 marzo 2014: caratteristiche


25 marzo 2014. Mercoledì 26 marzo 2014 il Tesoro mette in asta Certificati di Credito del Tesoro zero coupon (cioè senza cedola), a 2 anni, con data di regolamento fissata per l'ultimo giorno del mese. La forchetta dell'offerta è compresa tra 2 e 2,5 miliardi di euro.

I CTz 24 mesi, nona trance, in collocamento domani hanno codice ISIN IT0004978208, e scadenza il 31 dicembre del 2015.

Gli investitori interessati all'asta di CTz a 2 anni, per lotti di 1.000 euro o multipli, possono prenotare attraverso gli intermediari finanziari, banche o Poste Italiane, entro oggi.

L'altra asta di titoli di Stato pure prevista per domani, di BTp€i, è stata invece cancellata dal dipartimento del Tesoro del Mef in quanto a marzo, con un sindacato di collocamento, si è già proceduto all'emissione del nuovo BTp€i con scadenza 2024.

Titoli di Stato | Aste CTz e BTp€i del 25 febbraio 2014: tasso ai minimi per il CTz


25 febbraio. Buona la prima per il nuovo governo Renzi. Il Tesoro ha venduto stamattina tutti i 2,5 miliardi di euro di CTz a 5 anni con tassi in calo, scesi sotto l'1%, cioè al minimo storico dello 0,822%, dall'1,031% della precedente asta. La domanda è stata pari a 1,72 volte l'offerta.

Collocati con successo anche un miliardo di BTp indicizzati all'inflazione dell'eurozona, con scadenza biennale. Anche qui il massimo della forchetta offerta, con tasso in discesa all'1,20% dall'1,39% precedente.

Sul mercato secondario dopo le aste dei titoli del nostro debito pubblico lo spread BTp-Bund decennali cala a 192 punti base, con tasso sul BTp al 3,60%. Il differenziale Bonos spagnoli-Bund fa s

PROSEGUI LA LETTURA

Titoli di Stato: asta CTZ del 27 novembre é stato pubblicato su Soldiblog.it alle 10:00 di Thursday 23 November 2017

]]>
0
Caro conto corrente... Ma quanto mi costi? Wed, 22 Nov 2017 11:15:18 +0000 http://www.soldiblog.it/post/122731/conto-corrente-quanto-costa-offerte-migliori http://www.soldiblog.it/post/122731/conto-corrente-quanto-costa-offerte-migliori re.mar. re.mar.

caro conto corrente

Caro conto corrente, nel senso di quanto mi costi. I conti correnti sono sempre più salati se come afferma la Banca d’Italia nel 2016 la spesa media si è portata a 77,6 euro all’anno, crescendo di 1,1 euro circa rispetto all'anno precedente.

L'indagine annuale di Bankitalia sui costi dei conti correnti intestatati ai privati, alle famiglie, sintetizza i costi di quelle che sono le spese di gestione di un conto corrente bancario per una crescita dei costi dovuta, secondo l’analisi dei tecnici di Palazzo Koch, dall’aumento dei canoni per le carte di credito e di debito e dalle maggiori commissioni pagate per le operazioni eseguite.

Tra i dati forniti dallo studio quello sull’operatività media dei conti correnti diminuita di una unità, da 144 a 143 operazioni all’anno. L’alternativa al caro conto corrente sono, come riconosce anche Via Nazionale, i conti correnti online (tra cui i cosiddetti conti zero spese, senza canone o spese fisse) molto meno onerosi dei conti tradizionali e che hanno un costo, sempre secondo Bankitalia, sotto i 15 euro all'anno, appena 14,7 euro.

PROSEGUI LA LETTURA

Caro conto corrente... Ma quanto mi costi? é stato pubblicato su Soldiblog.it alle 12:15 di Wednesday 22 November 2017

]]>
0
Bambini dell'asilo picchiati da 3 maestre - video Thu, 23 Nov 2017 12:07:42 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588925/asilo-vercelli-video-maltrattamenti http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588925/asilo-vercelli-video-maltrattamenti Alessandro Guerra Alessandro Guerra

La Polizia di Stato di Vercelli ha arrestato questa mattina tre maestre di un asilo per il reato di maltrattamenti.

Vittime della furia delle tre donne erano i bambini che frequentavano l'asilo, di età compresa tra i 3 e i 5 anni.

L'inchiesta è partita dopo una segnalazione di una madre che indicava comportamenti "sospetti" da parte di alcune maestre. A quel punto gli inquirenti hanno potuto installare 11 telecamere nascoste nelle aule e così venire a scoprire i disumani trattamenti a cui venivano sottoposti i bambini.

Il video, diffuso dalla Polizia, contiene immagini particolarmente violente che potrebbero urtare la sensibilità del lettore. Gli episodi registrati sono 52, di cui 20 di particolare gravità.

Tra le violenze fisiche: schiaffi, tirate di orecchie, spinte violente, trascinamenti per terra.

Violentissimi anche i maltrattamenti psicologici: le maestre urlavano ai bambini, gridando frasi minacciose e creando uno stato di terrore all'interno delle classi. Le umiliazioni per i piccoli erano continue.

Le tre donne sono adesso agli arresti domiciliari.

PROSEGUI LA LETTURA

Bambini dell'asilo picchiati da 3 maestre - video é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 13:07 di Thursday 23 November 2017

]]>
0
Milano: uccisa nel parco mentre passeggia con il cane Thu, 23 Nov 2017 11:18:28 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588912/uccisa-a-milano-parco-villa-litta http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/588912/uccisa-a-milano-parco-villa-litta R.M. R.M.

villa litta

Sarebbe stata aggredita e uccisa l'anziana trovata cadavere in un parco della zona nord di Milano (il parco di Villa Litta) questa mattina. A causare il decesso della donna, di 67 anni, sarebbe stata una profonda ferita alla gola inferta con ogni probabilità con un'arma da taglio.

L'omicidio secondo le prime risultanze medico-legali è avvenuto nelle scorse ore, quasi sicuramente dove la donna è stata trovata ovvero nel frequentato parco di Villa Litta dove aveva portato a passeggiare la sua cagnolina, nello storico quartiere di Affori, a pochi distanza da una telecamera del Comune, secondo quanto spiega l'Ansa.

Sul posto la polizia e il pm di turno che hanno avviato le indagini. La vittima viveva nella zona, proprio in una via vicina al parco di villa Litta, insieme alla figlia, riferisce Il Corriere della Sera. Ad accorgersi del corpo della donna riverso a terra, poco prima delle 7:30, è stato un passante che ha immediatamente dato l'allarme.

All'arrivo del personale medico e paramedico l'anziana non era ancora deceduta ma le sue condizioni erano troppo gravi e le manovre di rianimazione non hanno potuto salvarla.

«Era una persona che conduceva una vita normale, curata ma non appariscente, una donna dalla vita limpida» racconta una conoscente. Le indagini sono condotte dalla squadra mobile.

Foto via | wikipedia.org

PROSEGUI LA LETTURA

Milano: uccisa nel parco mentre passeggia con il cane é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 12:18 di Thursday 23 November 2017

]]>
0
Violenza sessuale: Robinho condannato a 9 anni Thu, 23 Nov 2017 18:56:25 +0000 http://www.calcioblog.it/post/725198/violenza-sessuale-robinho-condannato-a-9-anni http://www.calcioblog.it/post/725198/violenza-sessuale-robinho-condannato-a-9-anni Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Robinho, ex centravanti brasiliano del Milan, è stato condannato dalla nona sezione del tribunale di Milano a nove anni di carcere per violenza sessuale di gruppo. La vittima è una ragazza albanese che all’epoca dei fatti aveva 22 anni ed è stata avvicinata dal campione sudamericano e altri amici in un ristorante milanese nel 2013. La violenza si è consumata dunque proprio quando Robinho giocava nel Milan e secondo le indagini degli inquirenti italiani la violenza fu perpetrata assieme ad altre cinque persone.

Ad un anno e mezzo dai fatti contestati, il pm milanese Ammendola aveva già chiesto l’arresto del brasiliano. Dopo aver conosciuto la ragazza albanese in un ristorante, Robinho accompagnò la moglie a casa e poi si recò con cinque amici in un locale milanese dove alla comitiva si aggiunse l’allora 22enne. La situazione è presto degenerata fino alla violenza sessuale di gruppo per la quale ora è arrivata la dura sentenza di 9 anni di carcere.

robinho condannato

Non è la prima volta che il brasiliano finisce nei guai per violenza sessuale: nel 2009 fu arrestato in Inghilterra per lo stesso motivo, quando vestiva la maglia del Manchester City. Fu poi rilasciato su cauzione e infine prosciolto in tribunale. In Italia, l’attuale attaccante dell’Atletico Mineiro, è sbarcato nel 2010, giocando in tutto quattro stagioni con il Milan e conquistando lo scudetto del 2011. Con la nazionale verdeoro vanta ben 100 presenze, l’ultima giocata a gennaio di quest’anno.

PROSEGUI LA LETTURA

Violenza sessuale: Robinho condannato a 9 anni é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 19:56 di Thursday 23 November 2017

]]>
0
SuperLega volley: Trento soffre, ma batte Latina 3-2 Thu, 23 Nov 2017 21:47:07 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/493420/superlega-volley-posticipo-8a-giornata-trento-soffre-ma-batte-latina-3-2 http://www.outdoorblog.it/post/493420/superlega-volley-posticipo-8a-giornata-trento-soffre-ma-batte-latina-3-2 Lucia Resta Lucia Resta

Aggiornamento ore 22:56 - La Diatec Trentino è riuscita a tornare alla vittoria al PalaTrento, ma ha dovuto sudare e soffrire non poco contro la Taiwan Excellence Latina. I gialloblù si sono imposti in rimonta in cinque set e hanno ottenuto due punti preziosi. Questo il risultato del match di stasera, posticipo dell’ottava giornata di SuperLega Volley:

Diatec Trentino - Taiwan Excellence Latina 3-2 (23-25, 22-25, 25-20, 25-20, 15-10)

Le due squadre ora sono a pari punti in classifica, 9 come Milano.

SuperLega Volley: classifica


Sir Safety Conad Perugia 24
Cucine Lube Civitanova 23**
Azimut Modena 20
Bunge Ravenna 17
Wixo LPR Piacenza 13**
Kioene Padova 13
Calzedonia Verona 12*
Revivre Milano 9
Diatec Trentino 9
Taiwan Excellence Latina 9
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 8
Gi Group Monza 6
BCC Castellana Grotte 4*
Biosì Indexa Sora 1

*Una partita giocata in meno
**Una partita giocata in più

Presentazione del posticipo Trento-Latina


La SuperLega Volley torna in campo questa sera per il posticipo tra Diatec Trentino e Taiwan Excellence Latina, match che chiude l’ottava giornata di andata della Regular Season. Le altre partite si sono disputate domenica scorsa, 19 novembre, più l’anticipo tra Ravenna e Castellana di venerdì 17. Intanto ieri c’è stato il recupero della seconda giornata tra Lube Civitanova e Ravenna, con i marchigiani che ora hanno disputato un match in più con Piacenza, perché le due squadre hanno anticipato anche la partita del dodicesimo turno, che è previsto per il 17 dicembre, quando la Lube sarà impegnata nel Mondiale per Club in Polonia.

Al momento la situazione in classifica vedere la Sir Safety Perugia al comando a punteggio pieno, con 24 punti guadagnati in otto giornate, seguita dalla Lube, che di punti ne ha collezionati 23 su nove partite giocate, poi a 20 troviamo Modena e quarta è la sorprendente Ravenna con 17 punti. Domenica c’è l’interessantissimo scontro al vertice tra Lube e Perugia, match per il quale c’è il sold out.

Per quanto riguarda la Diatec Trentino, quest’anno ha vissuto uno dei suoi peggiori inizi di stagione e il presidente Diego Mosna ha sottolineato come una delle cause può essere stato il fatto che i giocatori che costituiscono la spina dorsale della formazione gialloblù sono stati impegnati da maggio a ottobre con la nazionale e non hanno avuto tempo di recuperare dalle fatiche della passata stagione.

Trento al momento è all’undicesimo posto in classifica, ossia quartultima, con soli 7 punti, frutto di due sole vittorie a fronte di cinque sconfitte. Questa sera, dunque, è indispensabile vincere davanti al proprio pubblico, possibilmente da tre punti, per poter salire fino all’ottava posizione.

Latina ha un solo punto in più di Trento, è decima con 8 punti, gli stessi della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, ma è stata capace quest’anno di vincere addirittura in tre set contro i campioni d’Italia della Cucine Lube Civitanova (nella quarta giornata). La partita di stasera tra Trento e Latina si può vedere in diretta tv su RaiSport+HD e in streaming sul sito ufficiale di RaiSport e su RaiPlay. Al termine del match troverete il risultato finale su questa pagina di Blogo.

SuperLega Volley: 8a giornata


Trento-Latina volley diretta tv e streaming 23 novembre 2017

Giocata venerdì 17 novembre 2017
Bunge Ravenna - BCC Castellana Grotte 3-0 (25-19, 25-19, 25-23)

Giocate domenica 19 novembre 2017
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Sir Safety Conad Perugia 0-3 (13-25, 23-25, 23-25)
Azimut Modena - Revivre Milano 3-2 (25-19, 21-25, 25-21, 26-28, 15-11)
Wixo LPR Piacenza - Kioene Padova 1-3 (20-25, 24-26, 25-17, 20-25)
Gi Group Monza - Cucine Lube Civitanova 1-3 (20-25, 22-25, 25-20, 23-25)
Biosì Indexa Sora - Calzedonia Verona 0-3 (20-25, 27-29, 23-25)

Giovedì 23 novembre 2017 - Ore 20:30
Diatec Trentino - Taiwan Excellence Latina Diretta su RaiSport

Foto © Lega Volley

PROSEGUI LA LETTURA

SuperLega volley: Trento soffre, ma batte Latina 3-2 é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 22:47 di Thursday 23 November 2017

]]>
0
Multe fatte col cellulare: a processo capo dei vigili Thu, 23 Nov 2017 17:00:47 +0000 http://www.autoblog.it/post/898716/multe-fatte-col-cellulare-a-processo-capo-dei-vigili-urbani-di-roseto http://www.autoblog.it/post/898716/multe-fatte-col-cellulare-a-processo-capo-dei-vigili-urbani-di-roseto Peppe Croce Peppe Croce


alberto sordi vigile
Andrà a processo il comandante della Polizia Municipale di Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo. Il giudice dell'udienza preliminare ha infatti accolto la richiesta del PM, rinviando a giudizio il dirigente. L'accusa contestata è quella di falsità ideologica.

Secondo quanto riporta Il Centro dalle indagini, relative a fatti avvenuti tra ottobre e dicembre 2013, è emerso che il comandante della Municipale rosetana avrebbe emesso 1023 verbali per attraversamento dell'incrocio a semaforo rosso, uso del telefonino alla guida e guida senza cinture di sicurezza.

Per pizzicare gli automobilisti il comandante si piazzava armato di cellulare a bordo della sua vettura, ferma, e iniziava a fare video. Poi tornava al Comando e redigeva i verbali. Verbali che, in mancanza di contestazione immediata e non essendo basati su una rilevazione fatta con un dispositivo omologato, sarebbero nulli. Ma il comandante aveva trovato una soluzione.


Il poliziotto, infatti, affermava di essere impossibilitato alla contestazione immediata poiché a bordo della sua auto, in movimento nel senso opposto di marcia rispetto agli automobilisti pizzicati. In pratica il comandante, in appena due mesi, avrebbe incrociato oltre mille autovetture sulle strade di Roseto di cui si è poi ricordato tutte le targhe a memoria una volta tornato al Comando. Secondo il PM, invece, l'uomo si appostava a bordo strada proprio per pizzicare gli automobilisti senza curarsi della abbondante e chiarissima normativa che impone regole ben precise per la contestazione delle infrazioni del Codice della Strada. Spetterà ora agli avvocati del comandante della Polizia Municipale di Roseto degli Abruzzi dimostrare che il suo assistito, effettivamente, viaggiava in senso opposto e ricordava a memoria decine di targhe al giorno.

PROSEGUI LA LETTURA

Multe fatte col cellulare: a processo capo dei vigili é stato pubblicato su Autoblog.it alle 18:00 di Thursday 23 November 2017

]]>
0
Black Friday 2017: Amazon presenta le sue offerte Fri, 24 Nov 2017 07:00:35 +0000 http://www.melablog.it/post/203463/black-friday-2017-amazon-offerte http://www.melablog.it/post/203463/black-friday-2017-amazon-offerte Daniele Particelli Daniele Particelli

Photo by Justin Sullivan/Getty Images

Aggiornamento del 24 novembre, a cura di Carlo

È giunto finalmente il Black Friday con una fresca scelta di offerte su articoli di elettronica, utili per ampliare il proprio ecosistema di dispositivi Apple o come gradito dono per qualche amico o famigliare.
Con il debutto di iPhone 8 è sempre utile procurarsi qualche protezione come quelle della serie Skyfall di Caseology, in offerta su Amazon, cover in acrilico anti-graffio e anti-urto, compatibili anche con iPhone 7 date le misure estremamente simili dei due dispositivi.

Interessante offerta anche quella degli auricolari Blutooth 4.1 YILON. Questi earbuds senza fili sono chiaramente ispirati a quelli di Apple e offrono un buon compromesso tra qualità e prezzo.

Tra i vari gadget è possibile trovare anche un'alternativa all'Apple Watch. Lo Huawei Watch 2 è il nuovo smartwatch dell'azienda cinese e propone, tra le altre caratteristiche, connettività 4G e Google Assistant, nonché piena compatibilità con iOS.

Un'altra offerta di prima scelta è quella sugli altoparlanti portatili Bang&Olufsen. La serie B&O Play propone un design elegante, connettività Bluetooth, tecnologia di diffusione a 360 gradi e potenza massima di 140W.

Aggiornamento, a cura di Carlo

Continuano ad avvicendarsi a ritmo sostenuto promozioni e offerte lampo di Amazon, in vista del Black Friday, il 24 novembre. I saldi toccano una grande varietà di gadget e articoli di elettronica che possono essere complementi piuttosto utili per i nostri dispositivi Apple, come Mac e iPhone.

Prima o poi quasi tutti sentono il bisogno di dare una spintarella al proprio smartphone durante la giornata. La PowerCore Speed 10000 QC di Anker è una powerbank piuttosto promettente. Pensata per dispositivi esigenti come iPhone X, iPhone 8 e iPad, è dotata di una batteria da 10000 mAh ed è compatibile con QuickCharge 3.0 e retro-compatibile con QuickCharge 1 e 2. Per pochi euro in più c'è anche la versione avanzata da 20000 mAh.

Amazon offre vari altri gadget targati Anker tra cui un piccolo altoparlante wireless. Si tratta di un Mini speaker con Bluetooth 4.0 che racchiude un drive da 3W nelle piccole dimensioni del suo chassis cubico.

Per il trasferimento di dati da un terminale all'altro non c'è niente di meglio di una chiavetta compatta ad alta velocità come la SanDisk Ultra Fit che offre 32GB di spazio di archiviazione e USB 3.0 con trasferimento a 150Mbps.

Chi è alla ricerca di una stampante poco impegnativa ma affidabile per i propri Mac o MacBook forse vorrà dare un'occhiata alla HP M26NW LaserJet Pro con connettività wireless, una stampante monocromatica piuttosto rapida e di semplice configurazione. Con uno sconto del 54% il prezzo per portarsela a casa è di 64,90 euro.

13 novembre 2017 - Le offerte lampo di Amazon si susseguono giorno dopo giorno in vista del Black Friday e oggi e se trovare offerte direttamente legate all'universo di Apple non è facilissimo, oggi vogliamo segnalarvi qualche prodotto che potrete utilizzare coi vostri dispositivi Apple.

Per poche ore potrete acquistare una batteria portatile PowerCore 26800 di Anker con 3 porte USB e 2 porte di entrata Micro USB compatibile con iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus al prezzo di 33,99 euro con uno sconto del 35%. Se siete dotati di iPhone e Apple Watch non potete lasciarvi scappare lo stand in alluminio che vi permetterà di ricaricare fino a tre dispositivi contemporaneamente: iPhone, Apple Watch e AirPods, compatibile con le ultime versioni dei dispositivi Apple, solo per oggi a 33,99 euro col 69% di sconto.

A soli 42,99 euro, invece, potrete acquistare un hub compatibile coi MacBook Pro 13" e 15" usciti nel 2016 e nel 2017, dotato di una Thunderbolt 3 a 40Gbs, una HDMI 40Gbs, una porta dati tipo-C, due slot per schede SD/Micro SD e 2 porte USB 3.0. I possessori di iPhone, inoltre, avranno la possibilità di acquistar un mini proiettore Full HD compatibile con gli smartphone di casa Apple al prezzo di 84,99 euro.

3 novembre 2017 - Puntualissimo come ogni anno, Amazon si sta preparando per l'ondata di offerte del Black Friday, il venerdì che segue il Giorno del Ringraziamento negli Stati Uniti. La data da segnare sul calendario, quest'anno, il 24 novembre e noi stiamo già scaldando i motori per accompagnarvi nella giornata più folle dell'anno.

Fin da oggi Amazon promette che nel corso di quelle 24 ore avremo la possibilità di acquistare a prezzi scontati migliaia di articoli che riguarderanno tutte le categorie presenti nello store online del colosso dello shopping e siamo sicuri che non mancheranno sorprese per noi utenti Apple.

Noi di Blogo saremo qui, nei giorni che precedono il 24 novembre e nelle ore più calde di quella giornata per guidarvi passo passo in tutti gli acquisti che meritano di più. Tornate a trovarci nei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti e le novità.

Per tutte le offerte attualmente attive su Amazon potete collegarvi a questo indirizzo.

PROSEGUI LA LETTURA

Black Friday 2017: Amazon presenta le sue offerte é stato pubblicato su Melablog.it alle 08:00 di Friday 24 November 2017

]]>
0
Star Wars 10: la nuova trilogia è entrata in sviluppo Fri, 24 Nov 2017 07:53:46 +0000 http://www.cineblog.it/post/770908/star-wars-10-la-nuova-trilogia-e-entrata-ufficialmente-in-sviluppo http://www.cineblog.it/post/770908/star-wars-10-la-nuova-trilogia-e-entrata-ufficialmente-in-sviluppo Pietro Ferraro Pietro Ferraro

star-wars-10-la-nuova-trilogia-e-entrata-ufficialmente-in-sviluppo.jpg

Non abbiamo la minima idea di cosa porterà Star Wars 10, ma Rian Johnson ha rotto il suo silenzio sulla nuova trilogia di Star Wars che lo vede al timone, affermando che è nelle prime fasi del processo di sviluppo. Qualche settimana fa è stato annunciato che Johnson avrebbe avuto la sua trilogia di Star Wars e ora possiamo toccare con mano l'entusiasmo di Rian Johnson per il progetto, un entusiasmo visibilmente difficile da contenere.

Durante un fan event per "Gli Ultimi jedi" che si è tenuto in Messico, Rian Johnson ha parlato della sua trilogia di Star Wars e ha rivelato dove si trova nella fase di progettazione. Il regista ha anche spiegato perché è tanto entusiasta di prendere in consegna e ottenere la sua trilogia.

Dovremo vedere. Sono solo nella fase iniziale, sto iniziando ad immaginare come sarà la nuova trilogia e in che direzione andrà. Ma la cosa che mi rende più entusiasta è l'idea di creare una nuova storia su un quadro ampio di tre film in questo mondo. C'è così tanto potenziale e non vedo l'ora di buttarmici a capofitto.

"Gli Ultimi Jedi" non è ancora nei cinema e Johnson sta già pensando a cosa guarderà la sua nuova trilogia di Star Wars e nonostante le labbra cucite l'entusiasmo e l'eccitazione di Johnson sono evidenti.

È stato annunciato che Rian Johnson è stato scelto da Disney e Lucasfilm per scrivere e dirigere una trilogia di film che rientreranno nel franchise Star Wars, ma sarà una storia completamente nuova, con personaggi originali e ambientata in una galassia diversa e ancora non esplorata. Johnson sta collaborando con Ram Bergman, il suo collaboratore di lunga data che, dopo aver prodotto i film di Johnson Looper e Brick, ha prodotto "Gli ultimi Jedi" con il presidente di Lucasfilm Kathleen Kennedy.

La Kennedy ha parlato della sua collaborazione con Johnson e di come si sente a lavorare di nuovo con il regista.

È una forza creativa, e guardarlo creare "Gli Ultimi Jedi" dall'inizio alla fine è stata una delle grandi gioie della mia carriera. Rian farà cose incredibili con la tela bianca di questa nuova trilogia.

Secondo quanto riferito, Rian Johnson non è stato scelto perché altri registi non sono stati all'altezza, ma perché ha una visione originale per portare avanti Star Wars. Non è chiaro in questo momento come "Gli ultimi Jedi" si rapporterà con la saga originale di George Lucas, ma sembra che Rian Johnson sia disposto a correre dei rischi. Se si deve credere agli indizi disseminati nei trailer, potremmo vedere un lato di Luke Skywalker che non abbiamo mai immaginato e una lotta tra la Forza e il Lato Oscuro che potrebbe rivaleggiare con qualsiasi cosa che abbiamo visto o letto finora.

Anche se non sappiamo quale angolo della galassia di Star Wars sarà esplorato da questa nuova trilogia, l'idea e il potenziale per fare qualcosa di memorabile è tangibile e ovviamente Disney e Lucasfilm contano su ciò che Rian Johnson ha realizzato con "Gli Ultimi Jedi", che ricordiamo debutterà nei cinema italiani il 13 dicembre.

 

 

Fonte: Kenna McHugh

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Star Wars 10: la nuova trilogia è entrata in sviluppo é stato pubblicato su Cineblog.it alle 08:53 di Friday 24 November 2017

]]>
0
Justice League: la sequenza d'apertura modificata Fri, 24 Nov 2017 07:15:42 +0000 http://www.cineblog.it/post/770903/justice-league-la-sequenza-dapertura-di-joss-whedon-modificata-perche-troppo-divertente http://www.cineblog.it/post/770903/justice-league-la-sequenza-dapertura-di-joss-whedon-modificata-perche-troppo-divertente Pietro Ferraro Pietro Ferraro

justice-league-la-sequenza-dapertura-di-joss-whedon-modificata-perche-troppo-divertente.jpg

Con Justice League DI Warner Bros. nelle sale nuovi dettagli sono emersi sulla scena d'apertura che a quanto pare era stata originariamente concepita con molto più humour.

 

Attenzione!!! Se non hai ancora visto Justice League, ci saranno alcuni SPOILER a seguire.

 

L'attore Holt McCallany (Mindhunter) ha rivelato in una nuova intervista a Mens Fitness che i primi minuti in cui appare nel film, parte delle nuove riprese effettuate da Joss Whedon, erano originariamente molto più divertenti di quelli visti sullo schermo. Sfortunatamente, la scena che Joss Whedon aveva scritto ha dovuto essere rielaborata su richiesta dello studio.

Adoro Joss Whedon. La mia scena con Batman era stata originariamente concepita come una scena comica, così era stata scritta da Joss, ed è così che l'abbiamo girata. Ho pensato che fosse fantastica, ma lo studio ha ritenuto che sarebbe stato un errore aprire la film con una scena completamente comica, quindi è stata un po' rielaborata. Sono rimasto deluso, ma quando sono tornato a casa a New York ho trovato una bottiglia del mio Champagne preferito e un biglietto di Joss che diceva "Battaglia persa. Joss." Non posso dirti quanto significasse per me che abbia trovato il tempo di scrivermi. Joss Whedon è un fuoriclasse. Ho incorniciato la lettera.

Mentre Holt McCallany interpreta un ruolo piuttosto piccolo come un ladro non identificato, la sua scena che apre Justice League è piuttosto cruciale e aiuta a stabilire un tono per il film. Il film si apre con Holt McCallany su un tetto di Gotham City, che si scontra con Batman e finisce per servire come "esca". Dopo un fugace corpo a corpo Batman cattura e mette in bilico questo ladro sul bordo del tetto, usando la paura dio cadere nel vuoto del malvivente per attirare in uno delle creature al servizio del villain principale del film, Steppenwolf. Questo aiuta a stabilire che Steppenwolf e i suoi parademoni si nutrono letteralmente della paura degli umani, e anche se la scena di Holt McCallany è breve, risulta piuttosto efficace. Ecco cosa ha raccontato l'attore della sua lotta con Batman, in cui ha utilizzato alcune delle abilità di combattimento che ha acquisito nel corso degli anni interpretando l'allenatore boxe Teddy Atlas nel film tv Tyson della HBO e il pugile Patrick "Lights" Leary sulla serie tv Lights Out .

E ' stato divertente combattere con Batman, anche se ho perso, in alcune delle mie riprese il mio personaggio combatte un po' di più, ma senza successo. Ho il mio stile di combattimento basato su tecniche che ho imparato in molti anni di boxe e lavoro nei film, e qui ho dovuto usarle, in questo caso combatto un supereroe, quindi è più difficile, Batman può fare molte cose che gli altri non possono fare. E' stata una grande esperienza e una scena divertente per Ben [Affleck] che è stato molto accomodante, l'abbiamo ottenuta in poche riprese. Le mie scene di combattimento preferite sono solitamente quelle coreografate con uno loro stile, e quelle che sono coreografate attorno ai punti di forza individuali di un particolare attore. Nel gioco della lotta gli "stili fanno il combattimento". Mi piace progettare la mia coreografia di combattimento in collaborazione con il mio regista e coordinatore degli stunt, quando possibile, e qui è stato un ottimo modo per far parte del film, anche se sono stato battuto da Batman.

Sfortunatamente l'attore non ha rivela alcun dettaglio su quanto fosse più "comica" la scena di apertura della Justice League di quella finita sullo schermo. McCallany ha aggiunto che spera di tornare in un altro film dell'UEDC, dal momento che il suo personaggio non è morto e che "ha avuto un buon rapporto con Batman".

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Justice League: la sequenza d'apertura modificata é stato pubblicato su Cineblog.it alle 08:15 di Friday 24 November 2017

]]>
0
Justice League: nuovo video svela gli effetti visivi Fri, 24 Nov 2017 06:42:28 +0000 http://www.cineblog.it/post/673545/justice-league-nuovo-spettacolare-video-svela-gli-effetti-visivi-del-film http://www.cineblog.it/post/673545/justice-league-nuovo-spettacolare-video-svela-gli-effetti-visivi-del-film Pietro Ferraro Pietro Ferraro


Justice League / UI Reel from BLIND LTD on Vimeo.

 

Un nuovo video dedicato agli effetti visivi di Justice League è approdato online e ci permette di dare una sbirciatina agli effetti speciali digitali che hanno contribuito a rendere i piccoli dettagli del film dell'Universo Esteso DC così visivamente coinvolgenti. Il film ha finalmente debuttato la settimana scorsa dopo mesi di polemiche e speculazioni, e come accaduto con Batman v Superman il film è risultato divisivo con più di qualche perplessità trasversale sul look del malvagio Steppenwolf, meno efficace e inquietante dei suoi Parademoni. Il nuovo video non riguarda l'intera CG utilizzata nel film, ma si concentra sugli eroi della Justice League e sulle loro interfacce utente presentate in maniera davvero spettacolare.

Nel video vengono mostrati i computer della Batcaverna di Batman e la tecnologia di bordo dei suoi veicoli, i PC di Barry Allen e vari pezzi di tecnologia per Cyborg. Blind Ltd. ha creato una quantità incredibile di dettagli rendendo un enorme servizio alla messinscena di Justice League.

La tecnologia gioca sicuramente un ruolo importante in Justice League, in particolare con la maggior parte del corpo in CG di Cyborg e l'interfaccia utente integrata per il suo corpo metà uomo / metà macchina. Forse la parte più interessante del video è uno sguardo agli S.T.A.R. Labs dove è stato salvato e creato Victor Stone ovvero Cyborg. I laboratori dispongono di una grande quantità di schermi di computer e Blind Ltd. ha davvero dato la sensazione che i laboratori S.T.A.R. siano un luogo reale e funzionante.

Oltre a Justice League, Blind Ltd. ha anche lavorato sulle interfacce utente per Disney e Lucasfilm di Rogue One: A Star Wars Story e "Il risveglio della Forza" e il loro lavoro appare incredibile in entrambi i film. Non sappiamo se hanno lavorato anche in "Gli Ultimi Jedi", ma hanno già lavorato con Batman. Blind Ltd. ha realizzato anche le interfacce utente per l'intera trilogia del "Cavaliere oscuro" di Christopher Nolan e ora ha lavorato ad una versione completamente nuova del Crociato Incappucciato con una sfilza di giocattoli di nuova concezione.

 

justice-league-nuovo-spettacolare-video-svela-gli-effetti-visivi-del-film.jpg

 

 

Justice League: nuova featurette in italiano "Conosci la Justice League"

 

Warner Bros. ha reso disponibile una nuova featurette sottotitolata in italiano che ci porta dietro le quinte del film Justice League, con un approfondimento sul debutto cinematografico del leggendario team di supereroi DC.

Il film diretto da Zack Snyder, con la collaborazione di Joss Whedon, ha centrato il bersaglio con un film più "snello", ironico e fruibile a più livelli rispetto al controverso Batman v Superman. Inoltre con la recente "svolta" di Thor: Ragnarok, l'Universo Esteso DC resta fieramente alternativo ai film Marvel, con il suo look dark e un approccio allo humour meno farsesco.

Alimentato dalla sua rinnovata fiducia nell’umanità e ispirato dal gesto d’altruismo di Superman, Bruce Wayne chiede aiuto alla sua ritrovata alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman e Wonder Woman si mettono subito al lavoro per trovare e assemblare una squadra di metaumani pronti a fronteggiare questa nuova minaccia. Ma nonostante la formazione di questa alleanza di eroi senza precedenti - Batman, Wonder Woman, Aquaman, Cyborg e Flash - potrebbe essere già troppo tardi per salvare il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche.

 

 

 

Justice League: nuove foto, video "JL Experience" e Jason Momoa chiarisce sul Tridente di Aquaman

 

L'uscita di Justice League è imminente e dopo le polemiche scaturite da Batman v Superman e Suicide Squad, il film di Zack Snyder sarà inevitabilmente passato al microscopio, rischiando di finire nel tritacarne delle critiche a prescindere, ma le prime proeizioni di prova, i trailer e l'apporto di Joss Whedon fanno ben sperare nel risultato.

Per ingannare l'attesa vi proponiamo un nuovo aggiornamento con una ricca galleria di immagini ufficiali, accompagnate da uno speciale video su una mostra londinese dedicata al film.

Nel frattempo Jason Momoa è intervenuto nella diatriba sull'arma atlantidea che Aquaman impugnerà in Justice League, che non sarà un Tridente bensì un arma a cinque punte. Sulla discussione l'attore ha messo un punto spiegando quanto segue.

Non l'ho chiamato tridente, ha cinque punte, e nessuno lo nomina nel film, e quando vedrete il film Aquaman allora lo vedrete impugnare un tridente, quindi tutti devono avere pazienza e restare sintonizzati.

L'arma a cinque punte nel film è in realtà presa in prestito da Mera quando giunge il momento per Aquaman di unirsi a Batman, Wonder Woman e agli altri superamici nella battaglia per fermare il malvagio Steppenwolf. Momoa continua spiegando cosa sta realmente accadendo con la sua arma.

Lui non è ancora il re, guarda Mera e gli dice: "devo prendere in prestito qualcosa, ho bisogno che mi fai un favore". Ed è lei che gli da l'equipaggiamento.

Da molto tempo si vocifera che sia Amanda Waller ad avere il tridente di Aquaman, e Jason Momoa suggerisce che il film in solitaria di Aquaman abbia mantenuto intatta questa idea. Jason Momoa ha spiegato anche che Aquaman non vuole veramente aderire alla Justice League.

È l'avvocato del diavolo, è più di un eroe riluttante. E' un tipo che dubita di tutto.

Jason Momoa afferma che il team creativo di Justice League ha cercato di restare fedele al personaggio che tutti conoscono dai fumetti, dando però ad Aquaman un nuovo tocco originale.

Abbiamo certamente cercato di onorare i fumetti e il popolo polinesiano, ovviamente, abbiamo tonnellate di divinità marine. È una sorta di cosa curiosa che ci sia un supereroe di carnagione scura.

Zack Snyder ha immaginato Aquaman come un outsider, un'idea che è rimasta intatta durante le revisioni di Joss Whedon e che fa parte del DNA originale del personaggio, che era ritratto proprio come un outsider nella serie a fumetti "JLA: Anno Uno" del 1998 in cui re di Atlantide unitosi alla Justice League si sentiva un po' fuori posto sia tra gli altri eroi, sia tra gli abitanti della terraferma. Momoa spiega come è stato interessante interpretare un personaggio con cui condivide molto.

Non era realmente accettato sulla terraferma e non era veramente accettato ad Atlantide. Questa era una cosa che mi interessava molto del personaggio. Abbiamo qualcosa in comune, io provengo dall'Iowa ma sono hawaiano. Sono cresciuto in Iowa, ma sono nato alle Hawaii. Metà della mia famiglia è in Iowa e metà della mia famiglia è alle Hawaii.

L'appuntamento con Justice League e nei cinema dal prossimo 16 novembre.